change language
sei in: home - amicizia...i poveri - disabili...a limiti - gli amici - john pau...è salvo newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  

John Paul Penry è salvo


 
versione stampabile

Johnny è salvo:
la sua condanna a morte definitivamente trasformata in ergastolo

16.02.2008 - Texas/USA

Johnny Paul Penry non è più un condannato a morte.
La Corte Distrettuale ha deciso che non dovrà essere sottoposto ad un nuovo processo
e dovrà scontare l'ergastolo.

Guarda l'intervista a Johnny

Dopo 28 anni di battaglie legali e grazie al costante sostegno di molti amici nel mondo e di tutti coloro che hanno partecipato alla campagna promossa dalla Comunità di Sant’Egidio per salvare la sua vita, da venerdì 15 gennaio Johnny Paul Penry ufficialmente non è più un condannato a morte.

Il 15 gennaio scorso la Corte Distrettuale di Polk, dopo una lunga trattativa con il pool degli avvocati della difesa, tra cui John Wright, che segue il caso da molti anni, ha deciso di non sottoporre Johnny Paul Penry all'ennesimo processo (sarebbe stato il quarto), evitando in tal modo anche un'eventuale nuova condanna a morte ed un possibile ulteriore intervento della Corte Suprema.

I giudici hanno invece optato definitivamente per la condanna a vita, senza possibilità di uscita.
La Corte in effetti non ha potuto non tener conto dei due interventi con cui la Corte Suprema degli Stati Uniti ha bloccato l’esecuzione di Johnny ed anche della decisione della stessa Corte Suprema che nel 2002 abolì la pena capitale per i ritardati mentali.

Pertanto Johnny tra qualche giorno lascerà definitivamente il braccio della morte, per essere trasferito in un altro carcere.

Johnny era stato condannato a morte nel 1980 con l’accusa di omicidio e rinchiuso nel braccio della morte del Texas.

Nel 1989 la Corte Suprema degli Stati Uniti, tenendo conto del suo ritardo mentale, certificato dalla perizia di numerosi studiosi, annullò la condanna a morte.

Nel 1990 venne sottoposto ad un nuovo processo e nuovamente condannato a morte.

Nel 2000 a poche ore dall’esecuzione Penry ottenne un rinvio.

Nel 2001 la condanna a morte venne nuovamente annullata dalla Corte Suprema.

Nel 2002 la Corte Suprema abolì la pena capitale per i ritardati mentali, ma ciononostante Johnny venne nuovamente condannato a morte.

Nel 2005 la Corte d’Appello Criminale del Texas annullò la condanna a morte, giudicando inadeguate le istruzioni che la Corte all’epoca del primo processo aveva fornito alla giuria, trattandosi di un imputato con un ritardo mentale.

Nel 2008 la decisione della Direzione del Distretto Criminale della Contea di Polk ha confermato il definitivo annullamento della condanna a morte.

Disabili mentali: amici senza limiti


 LEGGI ANCHE
• NEWS
7 Dicembre 2017
ROMA, ITALIA

Premiazione della Mostra degli artisti con disabilità dei Laboratori d'arte. IL VIDEO

5 Dicembre 2017
NAPOLI, ITALIA

A Napoli nella liturgia della prima domenica di Avvento il conferimento della Cresima ai disabili

3 Dicembre 2017

Giornata della disabilità, Sant'Egidio: incrementare co-housing e inserimento nel mondo del lavoro

IT | RU
3 Dicembre 2017

Disabilità fa rima con creatività: #3dicembre Giornata Internazionale delle persone con disabilità le mostre "La Forza degli Anni"

2 Dicembre 2017
ROMA, ITALIA

Una visita alla mostra degli artisti disabili "La forza degli anni" aperta a Roma fino al 9 dicembre

14 Novembre 2017
ROMA, ITALIA

A Tor Bella Monaca le opere degli artisti disabili che restituiscono la bellezza alle periferie

IT | RU
tutte le notizie
• STAMPA
30 Gennaio 2018
Corriere della Sera

Da Tor Bella Monaca alla Biennale: la disabilità diventa arte

27 Dicembre 2017
SIR

Chiesa e disabilità. Nulla può impedire l’incontro con Cristo

16 Dicembre 2017
Il Manifesto

Una trattoria alternativa

8 Dicembre 2017
La Repubblica.it

Marzia, i vecchi e la poesia della fragilità

3 Dicembre 2017
Vatican Insider

Disabilità, Sant'Egidio: incrementare co-housing e inserimento nel lavoro

20 Novembre 2017
Main-Post

Die Freunde sind füreinander da

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
3 Dicembre 2017 | NAPOLI, ITALIA

Liturgia eucaristica di inizio dell'Avvento dedicata ai disabili

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Dati sull'inserimento lavorativo dei disabili

Sant'Egidio, disabilità e mondo del lavoro: dalla Trattoria degli Amici al corso di formazione Valgo Anch'io

Intervento di Adriana Ciciliani, persona con disabilità, durante visita di papa Francesco a Sant'Egidio

Articolo su Credere nr. 18 - Trattoria degli amici

I/O _IO È UN ALTRO - La scheda dello "Special project"

Annunciare la Buona Notizia : La catechesi con le persone disabili e la nuova evangelizzazione

tutti i documenti

FOTO

786 visite

763 visite

737 visite

795 visite

708 visite
tutta i media correlati