change language
sei in: home - amicizia...i poveri - amici in carcere - liberare...gionieri - nampula ...tre mesi newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  

Nampula (Mozambico) - Continua l'impegno della Comunità di Sant'Egidio nelle carceri africane: sono 25 i prigionieri liberati in questi ultimi tre mesi


 
versione stampabile

Nampula (Mozambico) - Continua l'impegno della Comunità di Sant'Egidio nelle carceri africane: sono 25 i prigionieri liberati in questi ultimi tre mesi
21 novembre 2010

In Mozambico continua l’impegno della Comunità per visitare i prigionieri nelle carceri. In questi anni è cresciuta l’amicizia con tanti di loro. Amicizia che continua anche quando vengono trasferiti in carceri fuori dalla città, in altri distretti. Anche quando la famiglia non li può andare a trovare, le persone della Comunità continuano a fargli visita, nonostante le distanze.
Il sistema giuridico mozambicano prevede che una parte della pena detentiva possa essere estinta con un’ammenda. Questo permetterebbe a chi ha già passato oltre la metà della pena in carcere di uscire, con il pagamento di una multa.

Ma tanti non possono affrontare una spesa che si aggira attorno a un centinaio di euro. Una grossa somma per chi non ha niente. E allora la Comunità si fa carico di questa spesa, permettendo ai più poveri di tornare a casa in tempi ragionevoli.

E' successo a A. D., ragazza madre, con due gemelli di meno di un anno. La Comunità ha pagato la multa ed ha evitato così un mese di prigione in più. Dopo la liberazione A. ci ha detto: «Oggi sono molto felice, non solo pe rme, ma per i miei bambini, che potranno crescere in un ambiente normale, non tra le pareti di un carcere».
A
lcuni detenuti liberati dall’intervento della Comunità sono minorenni, altri sono malati di AIDS.

Uno di loro ha dichiarato «Sono molto felice: ho ricevuto la luce di Dio nel momento esatto in cui ero più disperato».
Infatti molti raccontano della disperazione che li prende, soprattutto quando, essendo  lontano dalla famiglia, non si ricevono visite.

Ma in Mozambico, la Comunità di Sant'Egidio è una famiglia larga, che vive in centinaia di cittadine e di villaggi. Questo  consente di visitare i detenuti anche quando finiscono in zone "remote". E' accaduto a C. che ha detto: «Io non speravo che i fratelli della Comunità venissero ancora a visitarmi, pensavo che mi avrebbero dimenticato a causa della distanza che separa Nampula da Muecate, ma ora sì, io credo che Dio è padre».


Amici in carcere

Campagna Liberare i
Prigionieri in Africa



Sostieni il programma Liberare i prigionieri con una donazione

NEWS CORRELATE
4 Gennaio 2018
PADOVA, ITALIA

'Tutti abbiamo servito tutti': una lettera dal carcere racconta il pranzo di Natale

22 Dicembre 2017
NAKURU, KENYA

In certe parti del mondo, l'acqua è il più bel regalo di Natale: una cisterna per le detenute di Nakuru in Kenya

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
21 Novembre 2017
MOZAMBICO

In Mozambico 100 mila i bambini registrati grazie a BRAVO!


L’atto di nascita protegge la loro vita da possibili maltrattamenti e abusi
IT | ES | DE | PT | NL | RU
15 Novembre 2017
MAPUTO, MOZAMBICO

A Maputo una conferenza con mons. Matteo Zuppi per celebrare i 25 anni di pace in Mozambico guardando al futuro

IT | ES | DE | PT
28 Ottobre 2017
BLANTYRE, MALAWI

Dall'abisso alla luce dopo 10 anni: la storia vera di un'ingiustizia riscattata con l'amore in Malawi

IT | EN | ES
23 Ottobre 2017
BEIRA, MOZAMBICO

Dare da mangiare agli anziani in Mozambico: distribuiti aiuti alimentari ai più poveri nella città di Beira

IT | ES | DE | FR | PT | RU | ID
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
19 Febbraio 2018
FarodiRoma
I 50 anni di Sant’Egidio. Intervista a Chiara Turrini, impegnata in Mozambico
10 Febbraio 2018
SIR
50° Sant’Egidio: Gentiloni (presidente del Consiglio), “dalla condizione dei più deboli si misura il benessere autentico di una società”
2 Gennaio 2018
Il Messaggero - ed. Civitavecchia
La comunità di Sant'Egidio offre il pranzo ai detenuti
29 Dicembre 2017
La Stampa
Sant’Egidio e il pranzo della serenità nel carcere
29 Dicembre 2017
Avvenire
Kenya, Natale in cella. Adesso arriva l'acqua
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

209 visite

187 visite

166 visite

281 visite

168 visite
tutta i media correlati