change language
sei in: home - ecumenismo e dialogo - incontri... la pace - 11 sette... la pace newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  

Liturgia di ringraziamento per il 50mo anniversario della Comunità di Sant'Egidio

10 febbraio, ore 17,30 Basilica di San Giovanni in Laterano
18/02/2019
Preghiera per la pace

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile
13 Settembre 2011 18:35 | Marienplatz

UNA TESTIMONIANZA DA OSLO – 22 LUGLIO 2011 di Christian Maelen Kvarme


Ole Christian Mælen Kvarme


Vescovo luterano, Norvegia

   La popolazione della Norvegia è una delle più piccole d’Europa. Il 22 luglio la bomba di un terrorista ha distrutto alcuni palazzi governativi ad Oslo e si è compiuto un massacro su un’isola poco distante dalla città, che ha provocato la morte di 77 persone e un numero ancora maggiore di feriti. Per le dimensioni della popolazione norvegese tutti noi abbiamo sofferto la perdita di un parente, di un collega, o di un amico.

    La maggior parte delle persone uccise erano giovani, riuniti per un campeggio del Partito laburista su un’isola vicina ad Oslo. Uno di quei giovani era un mio caro amico: un giovane brillante, un futuro leader della nostra Chiesa e della vita politica del paese. L’attentato terroristico ha distrutto il nostro futuro.

    Se c’era ancora dell’ingenuità nella nostra pacifica società, con l’attentato è andata perduta. Un norvegese biondo ha aggredito la nostra società aperta e il suo attacco mirava alla presenza dei musulmani tra di noi. Com’è possibile rispondere a un tale estremismo, a un tale male, a questi atteggiamenti e alla retorica dell’odio?

    Nel dolore e nella rabbia, sono stati i giovani a indicarci la direzione del nostro futuro. Nella cattedrale ho incontrato vari dei sopravvissuti al massacro e sono rimasto colpito dalla loro determinazione. Ciò di cui abbiamo bisogno ora non è minor apertura, ma più democrazia e costruire la fiducia con il dialogo. Una giovane mi ha detto: “Se una persona sola può causare tanto male, pensa all’amore che possiamo creare insieme”.

    La gente ha risposto in maniera simile. È andata per strada a decorare le nostre piazze con fiori e candele. Le chiese, le moschee, le sinagoghe erano piene di gente che pregava. Nella cattedrale abbiamo letto le Beatitudini di Gesù: “Beati gli afflitti, beati quelli che hanno fame di giustizia. Beati i misericordiosi e gli operatori di pace”. E abbiamo marciato per le strade, cristiani e musulmani mano nella mano, per mettere in pratica quel senso dello stare insieme che dobbiamo recuperare.

    I fiori sono ormai sbiaditi. Ora dobbiamo vivere con il dolore e impegnarci per le nostre illusioni infrante. Ma lo spirito dei giovani ci ha dato speranza. Non è una speranza ingenua, piuttosto è un impegno umile ed evangelico per la difficile strada che ci aspetta: non l’odio, ma amore e dignità per ogni essere umano. Siamo destinati a vivere insieme, e a farlo nel rispetto, nel dialogo e nella carità.



Messaggio
di Papa  Benedetto XVI


Incontro di dialogo tra le religioni, Monaco di Baviera 2011


NEWS CORRELATE
6 Febbraio 2018

Gli auguri del pastore valdese Bernardini per i 50 anni di Sant'Egidio: continuiamo insieme per la pace, la giustizia, i corridoi umanitari

IT | HU
31 Gennaio 2018
MONACO, GERMANIA

La Comunità di Sant’Egidio ricorda il prof. Joachim Gnilka scomparso a Monaco all’età di 90 anni.

IT | DE
28 Gennaio 2018
MONACO, GERMANIA

'Il piatto più buono è quelllo dell'amicizia': lo offre Sant'Egidio a tanti amici nelle periferie di Monaco di Baviera


Visita di Marco Impagliazzo alla Scuola della Pace e alla mensa
IT | DE
24 Gennaio 2018
ROMA, ITALIA

'La potenza della Chiesa di Gesù è una forza disarmata che ferma il male' La predicazione del pastore Paolo Ricca per la Settimana dell'Unità tra i cristiani

IT | FR | HU
24 Dicembre 2017
ROMA, ITALIA

La Chiesa è il popolo dell'attesa. Meditazione del pastore valdese Paolo Ricca


alla preghiera della Comunità di Sant'Egidio in Santa Maria in Trastevere. Testo e podcast
18 Ottobre 2017

A un mese dall'Incontro delle religioni a Münster, le Strade di Pace hanno attraversato 4 continenti


Nella foto l'evento a Blantyre, Malawi. Guarda foto e video di tutti gli altri
IT | ES | DE | FR | RU
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
23 Febbraio 2018
Domradio.de
"Wir können Frieden organisieren wie andere den Krieg"
1 Febbraio 2018
SIR
50° Comunità Sant’Egidio: Hilarion (Patriarcato di Mosca), “la nostra una collaborazione che ha dato tanti buoni frutti”
30 Gennaio 2018
Vaticannews
Corridoi umanitari: la collaborazione ecumenica via della speranza
26 Gennaio 2018
POW - Pressestelle des Ordinariates Würzburg
Angst und Lethargie überwinden
15 Gennaio 2018
Roma sette
Ecumenismo, in processione con anglicani, luterani e ortodossi
tutta la rassegna stampa correlata