change language
sei in: home - ecumenismo e dialogo - incontri... la pace - sarajevo...o e pace newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  

Liturgia di ringraziamento per il 50mo anniversario della Comunità di Sant'Egidio

10 febbraio, ore 17,30 Basilica di San Giovanni in Laterano

 
versione stampabile
10 Settembre 2012 09:30 | Mayor Seminar of Sarajevo (Hall Paul VI)

Contributo Tep Vong



Tep Vong


Patriarca del buddismo cambogiano

Signore e signori,


é un grande privilegio ed un onore essere qui con voi tutti.
Siamo qui convenuti per esprimere la nostra unità, la nostra solidarietà e il nostro sentirci in comunione con i nostri amici provenienti da tutto il mondo a questo meeting. Lo ripeto sinceramente è per me un privilegio essere qui. Estendiamo a voi la nostra più profonda gratitudine per questo felice incontro al quale siamo arrivati da varie parti del mondo. Proveniamo da culture differenti ed abbiamo visioni del mondo diverse. Tuttavia, siamo una cosa sola nella nostra comune appartenenza al genere umano, pur parlando lingue e dialetti diversi e con differenti accenti. Siamo una cosa sola nella lingua del cuore.


Ci riuniamo per il bene delle persone di buona volontà, qualsiasi sia lo spirito o la tradizione religiosa cui appartengono. Cerchiamo un mondo in cui tutte le creature possano vivere nella gioia e in pace. Proprio condividendo le nostre diversità e differenze iniziamo a sentire la bellezza della nostra umanità comune. Crescendo nell’amicizia e nella comprensione reciproca realizziamo la nostra unità e la nostra comunione. La nostra unità, in maniera semplice, la possiamo trovare in tutti gli insegnamenti religiosi e da lì possiamo apprenderla. Sì, essa trova radici nella mente, una mente colta ed un cuore gentile ci portano a stare insieme e ci fanno rimanere vicini.
Dal punto di vista del Buddismo, la mente è il precursore, la parte più importante che aiuta a prendere le decisioni nella vita di ogni giorno. Negli insegnamenti buddisti è chiaro che l’età non è la prima preoccupazione, la mente è la cosa più importante.  Se una persona vive cento anni con una mente malvagia non è meglio di una che vive anche un solo giorno ma ha una mente ben disposta.


Allo stesso modo è un cuore gentile che ci permette di accogliere e di celebrare le nostre diversità e differenze.
Si dice che noi buddisti dobbiamo trovare il coraggio di uscire dai nostri tempi ed entrare nei tempi dell’esperienza umana, tempi che sono pieni di sofferenze. Buddha ci ha insegnato che la sofferenza ci può educare alla compassione. Compassione per la sofferenza dei nostri simili è di solito il primo passo sulla via della pace. La compassione deve esprimersi in azioni sagge, la saggezza e la compassione, infatti, camminano di pari passo. Siamo profondamente toccati dalle sofferenze che le persone hanno patito in ogni parte del mondo, è necessaria saggezza per poter evitare che ciò possa accadere di nuovo.  Quello che apprendiamo in questi giorni ci accompagnerà per sempre.


Come ci ha insegnato Buddha “il mondo è guidato dalla mente. E’ condotto da una parte e dall’altra dalla mente. La mente è quel fenomeno sotto il cui potere avviene ogni cosa”. Fintanto che la mente è ben educata e controllata in maniera profonda, si avranno pace, prosperità e felicità. Dunque, gli esseri umani sono legati l’un l’altro indipendentemente dall’età. In Cambogia si dice “Il vecchio bamboo genera il nuovo bamboo e di conseguenza quest’ultimo lo sostituirà. Tra i giovani e gli anziani c’è una grossa alleanza perché sono pilastri importanti della società che sostengono ogni cosa per il bene del mondo.
Possiamo diffondere la bellezza e la saggezza dei grandi insegnamenti religiosi attraverso le nostre azioni di saggezza e compassione.


Possano tutte le creature vivere nella gioia e in pace.


Vi ringrazio per la vostra attenzione.

Messaggio del papa per l'Incontro di Sarajevo
Benedetto XVI

Programma Italiano
PDF

PROGRAMMA DELLE DIRETTE WEB

NEWS CORRELATE
6 Febbraio 2018

Gli auguri del pastore valdese Bernardini per i 50 anni di Sant'Egidio: continuiamo insieme per la pace, la giustizia, i corridoi umanitari

IT | HU
31 Gennaio 2018
MONACO, GERMANIA

La Comunità di Sant’Egidio ricorda il prof. Joachim Gnilka scomparso a Monaco all’età di 90 anni.

IT | DE
28 Gennaio 2018
MONACO, GERMANIA

'Il piatto più buono è quelllo dell'amicizia': lo offre Sant'Egidio a tanti amici nelle periferie di Monaco di Baviera


Visita di Marco Impagliazzo alla Scuola della Pace e alla mensa
IT | DE
24 Gennaio 2018
ROMA, ITALIA

'La potenza della Chiesa di Gesù è una forza disarmata che ferma il male' La predicazione del pastore Paolo Ricca per la Settimana dell'Unità tra i cristiani

IT | FR | HU
24 Dicembre 2017
ROMA, ITALIA

La Chiesa è il popolo dell'attesa. Meditazione del pastore valdese Paolo Ricca


alla preghiera della Comunità di Sant'Egidio in Santa Maria in Trastevere. Testo e podcast
18 Ottobre 2017

A un mese dall'Incontro delle religioni a Münster, le Strade di Pace hanno attraversato 4 continenti


Nella foto l'evento a Blantyre, Malawi. Guarda foto e video di tutti gli altri
IT | ES | DE | FR | RU
tutte le news correlate

NEWS IN EVIDENZA
7 Febbraio 2018

50 anni di Sant'Egidio: la gioia del Vangelo da Roma alle periferie del mondo


La Comunità compie 50 anni. Una storia cominciata il 7 febbraio 1968 a Roma da Andrea Riccardi con un piccolo gruppo di liceali che volevano cambiare il mondo...
IT | DE | PT
7 Febbraio 2018

'Un aspetto chiave di Sant'Egidio è la sua dedizione al dialogo' Da Yad Vashem, il Memoriale dell'Olocausto a Gerusalemme, gli auguri per il 50mo

IT | DE
7 Febbraio 2018

'Vi auguro di continuare la vostra missione per la pace': Ahmad Al-Tayyeb, Grande Imam di Al-Azhar, per i 50 anni di Sant'Egidio

IT | DE

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
23 Febbraio 2018
Domradio.de
"Wir können Frieden organisieren wie andere den Krieg"
1 Febbraio 2018
SIR
50° Comunità Sant’Egidio: Hilarion (Patriarcato di Mosca), “la nostra una collaborazione che ha dato tanti buoni frutti”
30 Gennaio 2018
Vaticannews
Corridoi umanitari: la collaborazione ecumenica via della speranza
26 Gennaio 2018
POW - Pressestelle des Ordinariates Würzburg
Angst und Lethargie überwinden
15 Gennaio 2018
Roma sette
Ecumenismo, in processione con anglicani, luterani e ortodossi
tutta la rassegna stampa correlata

LIBRI
Andrea Riccardi - Tutto può cambiare



San Paolo
altri libri

16/07/2018
Preghiera per la pace

Preghiera ogni giorno


COME SEGUIRE L'EVENTO
Sarajevo 2012

Si Ringrazia