change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
15 Potrebbe 2015 | PÉCS, UNGHERIA

Sant'Egidio e la comunità ebraica di Pecs: ricordare la Shoah per costruire un'Ungheria senza più razzismo

La marcia in memoria dell'Olocausto a 71 anni dalla costruzione del ghetto nella città ungherese

 
versione stampabile

Era il maggio 1944, quando circa 4000 persone, ebrei e zingari, furono concentrate nel ghetto di Pecs in attesa della deportazione ad Auschwitz due mesi dopo. Sono passati 71 anni da quella che è una delle pagine più buie del XX secolo, ma la memoria di quei tragici eventi è ancora viva. Anche quest’anno tanti hanno marciato per le strade della città ungherese per non dimenticare: è la marcia della memoria promossa dalla Comunità di sant’Egidio insieme alla comunità ebraica di Pecs, giunta alla sua decima edizione.

Il corteo ha percorso pacificamente le vie della città fino a raggiungere la sinagoga, dove hanno preso la parola rappresentanti delle istituzioni, il vescovo, il rabbino, l’ambasciatore d’Israele in Ungeheria, e soprattutto Rita Prigmore, sopravvissuta all’Olocausto, che in questi giorni ha incontrato centinaia di liceali ungheresi, per poi portare la sua testimonianza al termine della marcia, lanciando un appello a tutti, soprattutto ai giovani, di costruire un futuro senza più razzismo e ogni forma di violenza. Un appello ripreso anche da János Nagy, della Comunità di Sant’Egidio, che ha incoraggiato tutti a impegnarsi insieme nella costruzione di un paese dove c'e posto per tutti, facendo spazio anche per i piccoli, i deboli, i poveri, gli stranieri.

Nel clima difficile dell’Ungheria, dove ideologie pericolose di estrema destra acquistano un maggiore consenso nella società, questa memoria rappresenta un segno importante per una nuova cultura della pace, e la difesa delle tante vittime del razzismo e della xenofobia che riemergono anche nel nostro tempo.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
31 Gennaio 2018
MILANO, ITALIA

Il ricordo della deportazione degli ebrei dalla Stazione Centrale di Milano il 30 gennaio 1944

30 Gennaio 2018

Memoria della deportazione dalla Stazione di Milano

27 Gennaio 2018
LIVORNO, ITALIA

Una pietra d'inciampo per non dimenticare. A Livorno la manifestazione per la #Giornatadellamemoria2018

26 Gennaio 2018

Giornata della Memoria, Sant'Egidio: contro razzismo e antisemitismo far crescere la cultura dell'incontro e difendere i più deboli

IT | ES | DE | FR | CA
25 Gennaio 2018

'La nostra missione: una Global Friendship'. In un video il messaggio dei giovani europei per la #GiornatadellaMemoria

IT | EN | DE | FR | HU
19 Gennaio 2018

La nomina di Liliana Segre a senatrice a vita è il giusto riconoscimento ad una donna che ha fatto capire quanto è disumana l'indifferenza

tutte le news
• STAMPA
18 Febbraio 2018
Il Mattino di Padova

La memoria è un presidio di umanità contro l’indifferenza

3 Febbraio 2018
La Repubblica - Ed. Roma

Roma, Sant'Egidio: messa in memoria Modesta, clochard morta perché troppo sporca

2 Febbraio 2018
SIR

Senza dimora: Comunità Sant’Egidio, domenica memoria di Modesta Valenti nella basilica di Santa Maria in Trastevere

31 Gennaio 2018
RomaSette.it

Ricordando Modesta Valenti, «simbolo della solitudine»

31 Gennaio 2018
Avvenire

Il «miracolo di Modesta».

30 Gennaio 2018
SIR

Shoah: Milano, nel pomeriggio “Memoria della deportazione” con la testimonianza della neo senatrice a vita Liliana Segre

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

Lettera ai consiglieri comunali di Budapest in difesa dei senza fissa dimora

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla veglia di preghiera "Morire di Speranza"

Per un mondo senza razzismo – per un mondo senza violenza

tutti i documenti
• LIBRI

Milano, 30 gennaio 1944





Guerini e Associati
tutti i libri

VIDEO FOTO
6:36
Giornata della memoria: non dimentichiamo la Shoah

715 visite

714 visite

728 visite

610 visite

592 visite
tutta i media correlati