change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
31 Ottobre 2016 | BAGHDAD, IRAQ

Sant'Egidio in Iraq: aiuti umanitari e dialogo nazionale e interreligioso per superare la crisi

Medicinali, tende e generatori elettrici in arrivo grazie all’accordo tra Sant’Egidio e le autorità irachene

 
versione stampabile

È atterrato questa mattina all’aeroporto di Baghdad il primo volo dell’Aeronautica Militare Italiana con un carico di medicinali donati dalla Comunità di Sant’Egidio, che in questi giorni ha inviato una delegazione in Iraq. Questi primi aiuti, cui si aggiungerà nei prossimi giorni un container di tende, generatori elettrici e cisterne per l’acqua, messi a disposizione dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, sono destinati ai profughi di Falluja, teatro nei mesi scorsi di una sanguinosa battaglia.

L’invio degli aiuti umanitari è stato possibile grazie all’accordo firmato a Roma lo scorso 21 giugno tra la Suprema Commissione per la Riconciliazione dell’Iraq e la Comunità di Sant’Egidio, e oltre a portare sollievo alle popolazioni di Falluja, che hanno sofferto durante l’occupazione del Daesh e nella battaglia per la liberazione della città, costituisce un passo importante per ricostruire la pace e favorire la coabitazione tra le varie componenti etniche, sociali e confessionali della popolazione irachena.

 

Durante la visita in Iraq, la delegazione di Sant’Egidio ha incontrato il presidente della Repubblica, Fuad Masum, e il presidente del Parlamento, Salim al-Jabouri. Nel corso dei colloqui è stato sottolineato il ruolo positivo che le religioni possono avere per la pace, aiutando le varie componenti del paese a sentirsi garantite dallo Stato e a contribuire al processo di riconciliazione.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
1 Febbraio 2018
IRAQ

Iraq: preoccupazione di Sant'Egidio per il ricorso alla pena di morte

IT | ES | DE | FR
11 Gennaio 2018
MALAWI

Vestiti nuovi per 160.000 bambini in Malawi

IT | ES | DE | FR | PT | NL | HU
22 Dicembre 2017
BANGLADESH

Non dimentichiamo il popolo rohingya: la seconda missione di Sant'Egidio nei campi profughi

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
14 Dicembre 2017
LIBIA

Libia: aiuti umanitari agli ospedali della regione del Fezzan

IT | ES | DE | FR | NL
29 Novembre 2017

In partenza una nuova missione di Sant'Egidio nei campi dei rohingya in Bangladesh

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL | ID | PL
7 Novembre 2017
BANGLADESH

I primi aiuti di Sant'Egidio per i profughi rohingya arrivano nei campi in Bangladesh

IT | ES | DE | FR | CA | NL | RU
tutte le news
• STAMPA
25 Novembre 2017
La Vanguardia

La Comunidad de San Egidio se vuelca con los rohinyá mientras se espera al Papa

14 Novembre 2017
Radio Vaticana

Viaggio tra i profughi Rohingya, fuggiti dal Myanmar

23 Agosto 2017
Domradio.de

"Franziskus kann für Umdenken sorgen"

17 Gennaio 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Andrea Riccardi: L'Iraq ci dice che anche nel secolo dei diritti umani non c`è posto per i gruppi minoritari

18 Novembre 2016
L'Osservatore Romano

Insieme per la pace

16 Novembre 2016
Münstersche Zeitung

"Grazie mille, Papa Francesco"

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

Matteo Zuppi

Dieci anni della Comunità di Sant’Egidio con l’Albania: Intervento di Don Matteo Zuppi

Piero Bestaggini

Progetto AIDS in Mozambico: un programma per il rafforzamento generale della sanità e per la lotta all'AIDS. Relazione di Piero Bestaggini

Hinao Nagao

- “Il Giappone dopo il sisma - lavorare affinché germogli vigorosi nascano da questi grandi nodi” di Hinao Nagao

Shoju Nakagawa

Il Giappone dopo il sisma di Shoju Nakagawa

tutti i documenti
• LIBRI

Il vento di Tahrir





Mondadori
tutti i libri

FOTO

280 visite

624 visite

280 visite

577 visite

281 visite
tutta i media correlati