change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
6 Luglio 2017 | PARIGI, FRANCIA

Bienvenue! Sono atterrati a Parigi i primi profughi siriani con i corridoi umanitari aperti in Francia

 
versione stampabile

Sono atterrate ieri sera all'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi le prime cinque famiglie di profughi siriani che hanno raggiunto la Francia con i corridoi umanitari. "Per la prima volta da 7 anni mi sento al sicuro" ha detto commosso Nasser, fuggito da Homs insieme alla moglie e i figli, tra cui una bambina costretta sulla sedia a rotelle.

Oggi per lui e la sua famiglia inizia una nuova vita a Pau, cittadina francese vicino a Lourdes.

I corridoi umanitari in Francia sono frutto di un protocollo d'intesa sottoscritto il 14 marzo 2017 dal governo francese e le 5 organizzazioni promotrici: Comunità di Sant’Egidio, Federazione Protestante di Francia , Conferenza Episcopale francese, Entraide Protestante et Secours Catholique.

L'accordo prevede entro la fine del 2018 l'arrivo di 500 profughi che saranno accolti in case e strutture messe a disposizione dalle associazioni e dai privati cittadini, per poi essere inseriti in percorsi di integrazione.

VIDEO


 LEGGI ANCHE
• DOCUMENTI

L'omelia di Mons. Marco Gnavi alla preghiera Morire di Speranza, in memoria dei profughi morti nei viaggi verso l'Europa

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

SCHEDA: Cosa sono i corridoi umanitari

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

Omelia di S.E. Card. Vegliò durante la preghiera "Morire di speranza"

tutti i documenti

FOTO

206 visite

211 visite

213 visite

218 visite

226 visite
tutta i media correlati