change language
usted está en: home - ecumenis...diálogo - encuentr...r la paz - roma 201...go y paz newslettercómo contactarnoslink

Ayuda a la Comunidad

  

Liturgia de Acción de Gracias por el 50 aniversario de la Comunidad de Sant'Egidio

10 de febrero, a las 17.30 h Basílica de San Juan de Letrán

Más dificultades para los más pobres para encontrar, conservar o quedarse en una casa

Presentación de la guía DÓNDE 2018

Llegan a Italia los primeros corredores humanitarios de 2018. La nueva fase del proyecto que se ha convertido en un modelo de acogida e integración para Europa


 
versión para imprimir
30 Septiembre 2013 16:30 | Sala Newman, Universidad Urbaniana

La cooperazione internazionale nella lotta contro le sfide e le minacce criminali



Aleksandr Avdeev


Embajador de la Federación Rusa ante la Santa Sede
1. Questa categoria delle nuove sfide e minacce (NSM) è divenuta parte integrante dell'ordine del giorno internazionale, un fattore della sicurezza globale e regionale e a volte, uno strumento di influenza geopolitica. Terrorismo, criminalità , droga non sono un fenomeno nuovo. Quello che è nuovo è la dimensione del pericolo che essi rappresentano e le loro dimensioni geografiche. Nel mondo di oggi essi rivestono un aspetto globale.
   
 
2. Il mondo criminale possiede dei mezzi materiali e finanziari considerevoli, impiega tecnologie moderne, si adatta facilmente alle nuove realtà. La prova di questo sono numerosi esempi.
  
3.. Per gli Stati la criminalità transnazionale è un avversario non tradizionale. Quest'ultima non è vincolata da contratti internazionali, agisce nell'ambito di un altro sistema di valori morali. Nello scopo di contrastare questi "vantaggi" gli stati dovrebbero imparare a reagire efficacemente alle sfide della criminalità organizzata.
 
4. Una base solida della cooperazione anti criminale internazionale sotto forma di accordo è già stata creata (convenzioni antiterrorismo , accordi anti stupefacenti, documenti sulla lotta contro la criminalità organizzata transnazionale e corruzione  a livello regionale e bilaterale ).
   
5. La cooperazione anti criminale sta diventando istituzionalizzata. Ai meccanismi contrattuali si aggiungono delle strutture informali. Fra queste si può citare la FATF, il Gruppo di Roma-Lione del G8, il Forum globale antiterrorismo, il Processo Parigi-Mosca dell'azione contro gli oppiacei afgani ecc.. 
Il posto centrale in questo sistema è occupato dall'ONU, dai suoi organismi e istituzioni specializzate. Un ruolo attivo è giocato dal Consiglio di Sicurezza dell'ONU.
 
6. Bisogna sottolineare gli sforzi effettuati dalle organizzazioni regionali come l'organizzazione dell'Accordo sulla Sicurezza Collettiva. Organizzazione sulla Cooperazione di Shanghai, Comunità degli Stati indipendenti, OSCE, Consiglio d'Europa, Consiglio Russia-Nato, Organizzazione degli Stati Americani, APEC. 
 
7.  Le situazioni in Africa del Nord, in Medio Oriente, nella zona del Corno d'Africa sono una fonte di preoccupazione. Gruppi terroristi in questa parte del mondo diventano sempre più mobili, quasi trans frontalieri , sempre meglio organizzati , armati e finanziati.
 
8. Una tendenza pericolosa da ostacolare è la disseminazione rapida dell'ideologia del terrorismo e dell'estremismo violento. Un'onda devastatrice di radicalismo provoca focolai di tensione, serve da terreno fertile per l'emarginazione dei giovani.
 
9. Nostri alleati naturali sono la società civile, le ONG, gli uomini di religione e di cultura.
 
10. La lotta contro le sfide e le minacce criminali è una delle pietre angolari della politica estera della Federazione Russa. 
 


EVENTOS CONECTADOS
en el mundo

PROGRAMMA
PDF

RETRANSMISIONES VÍDEO
Programa

NOTICIAS RELACIONADAS
23 Octubre 2013

La valentía de la esperanza: tres vídeos


Desde Costa de Marfil hasta Roma, las imágenes de los encuentros de este año entre hombres y religiones se han transmitido por televisión
IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | ID
3 Octubre 2013
SAN ANTONIO, ESTADOS UNIDOS

The Courage to Hope. El espíritu de Asís en Texas


Líderes religiosos y estudiantes han participado en el encuentro de San Antonio que ha seguido el encuentro de Roma
IT | EN | ES | DE | PT
2 Octubre 2013
ABIDJAN, COSTA DE MARFIL

También en África, "La valentía de la esperanza"


Encuentro con las religiones en Abiyán en conexión con Roma
IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | ID
1 Octubre 2013

Mensaje del Papa Francisco a los participantes del Encuentro Internacional por la Paz "La valentía de la esperanza"

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | ID
1 Octubre 2013
Deslegitimar el terrorismo religioso

El intelectual indio Kulkarni: El terrorismo religioso divide in primis las religiones de las que nace.

IT | EN | ES | DE | PT | CA | ID
1 Octubre 2013
Deslegitimar el terrorismo religioso

El teólogo católico Armand Puig: "El terrorismo en nombre de Dios es un ataque a cada creyente"

IT | EN | ES | PT | CA | ID
todas las noticias relacionadas

NOTICIAS DESTACADAS
6 Febrero 2018

Sant'Egidio, 50 años al servicio de la paz - entrevista a Marco Impagliazzo


"Satisfecho de haber hecho descubrir a muchos la alegría del Evangelio"
IT | ES | CA | ID | HU
4 Febrero 2018 | MACERATA, ITALIA
Comunicado de prensa

Macerata, solidaridad de Sant'Egidio con las víctimas: una delegación visita a los heridos en el hospital


“Al lado de quien ha sufrido el odio y el racismo. No al desprecio que provoca violencia”
IT | ES
1 Febrero 2018 | IRAK

Iraq: preocupación de Sant'Egidio por el recurso a la pena de muerte

IT | ES | DE | FR

PRENSA RELACIONADA
6 Septiembre 2015
Shekulli
“Takimi i paqes”, krerët botërorë të feve mblidhen në Tiranë
11 Noviembre 2013
Herder Korrespondenz
Religion und Frieden: Internationales Treffen der Gemeinschaft von Sant'Egidio
29 Octubre 2013
Roma sette
Preghiera e condivisione fondamenta della pace
13 Octubre 2013
SIR
Insieme scegliamo il coraggio della pace
6 Octubre 2013
Avvenire
«Non usare la fede per la violenza». Un bilancio del XXVII Incontro internazionale per la pace
todo relacionado con la prensa