change language
sie sind in: home - Ökumene und dialog - internat...streffen - antwerpe...e future newsletterkontaktlink

Unterstützung der Gemeinschaft

  

Dankgottesdienst zum 50. Jahrestag der Gemeinschaft Sant’Egidio

10. Februar um 17.30 Uhr in der Lateranbasilika des Hl. Johannes

Die ersten Personen sind 2018 durch die humanitären Korridore in Italien angekommen. Die neue Phase des Projektes, das zum Modell der Gastfreundschaft und Integration für Europa geworden ist


 
druckversion
7 September 2014 17:00 | Stadsschouwburg

Saluto di benvenuto


Bart De Wever


Mayor of Antwerp

Buon pomeriggio ed un caloroso benvenuto ad Anversa.

Benvenuti al teatro comunale per la ceremonia di inaugurazione di questi tre giorni di Incontro Internazionale per la Pace, “Peace is the Future”.
È la seconda volta che il nostro Paese ospita questa conferenza.
La prima occasione fu nel 1992, a Lovanio e Bruxelles.
Siamo estremamente onorati che questa volta abbiate scelto Anversa.

Anversa è una città con una lunga storia. 
Anversa è una città d’arte e cultura. 
Anversa è una città dinamica, creativa e moderna.
Anversa è una città aperta.

‘Peace is the Future’.

In tutta onestà non ho niente da aggiungere, a parte l’amara constatazione che non c’è ovunque pace. 
Nel nord dell’Irak ed in Siria, in Ucraina, in Palestina ed Israele, in gran parte dell’Africa ed in molti altri Paesi il mondo è in fiamme.
Persino nella nostra città questo è causa di tensioni ed episodi di violenza che pensavamo appartenessero ormai al passato.

Sebbene la religione non sia alla base di questi conflitti, le tensioni religiose giocano tuttavia un ruolo fondamentale.
I titoli dei giornali degli ultimi mesi rappresentano una pessima pubblicità per qualsiasi religione che porti un messaggio di pace e di speranza. 

Signore e signori, 

Durante questo Incontro Internazionale per la Pace “Peace is the Future”, tutti i partecipanti hanno la possibilità di:

  • dimostrare che i pessimisti hanno torto;
  • mostrare che le grandi religioni del mondo offrono speranza e comunicano un messaggio di pace e tolleranza;
  • sottolineare il fatto che la violenza ed il terrorismo sono i tratti caratteristici di estremisti e di falsi profeti, ed infine
  • mostrare al mondo che persino le visioni del mondo più divergenti possono coesistere senza violenza.

Mi rendo conto che questo possa sembrare un po’ ingenuo, ma quando si  guarda ad una città come Anversa ci si rende subito conto che questa è la sola strada da percorrere.

Gli abitanti di Anversa provengono da 174 paesi differenti. 
Siamo la seconda città più multiculturale al mondo, dopo Amsterdam ma prima di New York e Londra.
Poiché non condividiamo tutti le stesse opinioni, intuizioni, ideologie o obiettivi, la convivenza non è sempre semplice.
A volte ci sono tensioni, a volte ci sono dei veri e propri conflitti. 

Ma nonostante questo, Anversa vuole essere una città dove ciascuno può essere se stesso, senza distinzione di colore, origine, etnia, orientamento sessuale, appartenenza politica, religione o altro ancora.

In quanto sindaco mi batto per una comunità urbana che sia più forte di tutte queste differenze, affinché ciò che ci unisce diventi più importante di ciò che ci divide.

L’Incontro Internazionale per la Pace “Peace is the Future” è particolarmente importante per Anversa, perché questa nostra città è un laboratorio unico in cui si sperimenta la coesistenza di differenti gruppi, ispirazioni ed origini.

Signore e Signori,

Auguro alla Comunità di Sant’Egidio successo nell’organizzazione di questo evento, ed auguro a tutti i partecipanti una conferenza ispiratrice, feconda di conversazioni interessanti e significative con persone provenienti da tutto il mondo.

Spero inoltre che a seguito di questo evento ripenserete con piacere a questi tre giorni ad Anversa.
Spero inoltre che ritorniate a casa con sentimenti positivi e che un giorno tornerete nella nostra città. 
Vi accoglieremmo senz’altro come dei cari amici di vecchia data.

Thanks. Merci. Danke. Gracias. Grazie. Obrigado. Spassibo. Dank u wel.

 

PROGRAMMA
PDF



RELATED NEWS
31 Januar 2018
MÜNCHEN, DEUTSCHLAND

Sant’Egidio gedenkt Prof. Joachim Gnilka, der im 90. Lebensjahr verstorben ist

IT | DE
30 Januar 2018
BANGUI, ZENTRALAFRIKANISCHE REPUBLIK

Chantal, Elodie und andere – Geschichten von Kindern und anderen, die im DREAM-Programm der zentralafrikanischen Hauptstadt Bangui behandelt werden

IT | ES | DE | FR | CA | NL
28 Januar 2018
MÜNCHEN, DEUTSCHLAND

Das beste Gericht ist die Freundschaft: das bietet Sant’Egidio vielen Freunden an in den Peripherien von München


Besuch von Marco Impagliazzo in der Schule des Friedens und in der Mensa
IT | DE
25 Januar 2018
ROM, ITALIEN

Der Präsident der Zentralafrikanischen Republik Touadera in Sant’Egidio: Der Friedensprozess wird fortgesetzt, eine neue Phase der Entwaffnung beginnt

IT | ES | DE | FR | PT | CA | ID
15 Januar 2018

Frieden schaffen - die Diplomatie von Sant'Egidio' ist im Buchhandel - auf Italienisch und bald auch auf Deutsch


Kurz vor dem 50. Jahrestag ist es eine Hilfe, um die Friedensarbeit von Sant'Egidio zu verstehen
IT | ES | DE | PT
1 Januar 2012

1. Januar 2012 - Weltfriedenstag

IT | ES | DE | CA
tierratgeber

NEWS HIGHLIGHTS
7 Februar 2018

50 Jahre Sant’Egidio – die Freude des Evangelium von Rom bis zu den Peripherien der Welt


Die Gemeinschaft wird 50 Jahre alt. Eine am 7. Februar 1968 von Andrea Riccardi mit einer kleinen Schülergruppe begonnene Geschichte, die die Welt verändern wollten
IT | DE | PT
7 Februar 2018

‚Ein wesentlicher Zug von Sant’Egidio ist der Einsatz für den Dialog‘. Aus Yad Vashem, der Gedenkstätte an die Shoah in Jerusalem, kommen Glückwünsche zum 50. Jahrestag

IT | DE
7 Februar 2018

‚Ich wünsche Ihnen, dass Sie Ihre Mission für den Frieden fortsetzen‘: Ahmad Al-Tayyeb, Groß-Imam von Al-Azhar, zum 50. Jahrestag von Sant'Egidio

IT | DE

ASSOCIATED PRESS
26 Februar 2018
Roma sette
Congo e Sud Sudan, Gnavi: «La liberazione ha il nome di Gesù»
23 Februar 2018
Domradio.de
"Wir können Frieden organisieren wie andere den Krieg"
22 Februar 2018
Famiglia Cristiana
La preghiera sia un urlo contro le guerre
21 Februar 2018
Vatican Insider
Sant’Egidio si unisce alla Giornata di digiuno per Congo e Sud Sudan indetta dal Papa
21 Februar 2018
SIR
Giornata preghiera e digiuno: Comunità di Sant’Egidio, adesione all’invito del Papa. Veglia nella basilica di Santa Maria in Trastevere a Roma e in molte città italiane
alle presse-