change language
sie sind in: home - pressearchiv newsletterkontaktlink

Unterstützung der Gemeinschaft

  
23 September 2017

La storia. Cinquecento giovani in Polonia per un mondo senza guerre

Sono arrivati dall'Europa dell'Est per l'incontro di Sant'Egidio. Tappa a Birkenau e Auschwitz

 
druckversion

«Solo il perdono costruisce il futuro mentre l'odio deve restare nel passato. Io ho perdonato. Non dimenticherò mai, ma ho perdonato». È il testamento d'amore che Rita Prigmore, sinti sopravvissuta allo sterminio, ha pronunciato, con parole piene di commozione, ad oltre cinquecento giovani provenienti dall'Europa dell'Est, terre che negli ultimi tempi sono state attraversate da venti di chiusura e di difficoltà a capire chi è diverso da sé. Tutti studenti liceali e universitari, arrivati giovedì da Ungheria, Slovacchia, Ucraina, Russia, Polonia, Cechia e Romania, che l'ascoltavano in silenzio.
«Odio e guerra non portano a niente, solo ad altro odio e ad altra guerra», ha insistito Rita, che da bambina dovette subire sul suo corpo gli esperimenti medici nazisti. Dopo un'assemblea nella città polacca di Wieliczka, la V edizione dell'Incontro internazionale "Giovani europei per un mondo senza violenza", si è trasferita nel Campus Misericordiae, il luogo dove papa Francesco al termine della Giornata mondiale della gioventù (Gmg) del 2016 ha invitato i giovani a essere messaggeri di misericordia nel mondo.
In questo luogo, alla presenza del cardinale Stanislao Dziwisz, arcivescovo emerito di Cracovia, è stata piantata una quercia dedicata al lavoro per la pace della Comunità di 
Sant'Egidio. Ieri, la visita ad Auschwitz e la marcia silenziosa nel campo di sterminio di Birkenau. Il convegno si concluderà domani con un appello ad aprire «strade di pace» in un mondo ancora diviso e ad essere «più audaci» nel «ribellarsi pacificamente al'`ingiustizia» senza mai «accettare  la guerra».


 LESEN SIE AUCH
• NACHRICHTEN
25 Januar 2018

Unsere Mission: eine ‚global friendship‘. Video mit der Botschaft der europäischen Jugendlichen zum #Holocaustgedenktag

IT | EN | DE | FR | HU
23 Januar 2018
PERU

Die Gemeinschaft Sant’Egidio von Lima bei Treffen mit Papst Franziskus

IT | ES | DE | FR | PT
19 Januar 2018
MÖNCHENGLADBACH, DEUTSCHLAND

Die Geschichte von Rawan: Aus dem Krieg im Irak in die Schule des Friedens in Mönchengladbach

IT | ES | DE | NL | HU
18 Januar 2018

Alte Menschen, Sant’Egidio: Einrichtung eines Ministeriums für Einsamkeit in Großbritannien ist ein Alarmsignal

IT | EN | ES | DE
24 November 2017
CASTAÑHEIRA DE PÉRA, PORTUGAL

Farben der Hoffnung der Jugend für den Frieden aus Porto und Lissabon

IT | DE | PT
1 November 2017

Die Jugend für den Frieden aus Nigeria hat den ersten Preis des Liederwettbewerbs Sounds for Peace gewonnen

IT | EN | DE
all news
• RELEASE
13 März 2018
RP ONLINE

Flucht, Abi, Studium

19 Januar 2018
Famiglia Cristiana

Europa e Africa, un destino comune

18 Januar 2018
SIR

Ministero per la solitudine: Comunità Sant’Egidio, “problema da non sottovalutare”. Servono “reti di protezione” e “alleanze tra generazioni”

14 Januar 2018
Kirchen Zeitung-Aachen

Rawan Thamer, 20, Studentin , Mönchengladbach  

13 Januar 2018
SIR

Giornata migrante e rifugiato: Comunità di Sant’Egidio, “i Paesi dell’Unione europea seguano il modello dei corridoi umanitari”

30 Dezember 2017
Notizie Italia News

La politica estera italiana nell'ultima legislatura. Un breve bilancio

alle pressemitteilungen
• GESCHEHEN
27 Januar 2018 | NEAPEL, ITALIEN

Naples without violence. La solidarietà cambia il mondo

ALLE SITZUNGEN DES GEBETS FÜR DEN FRIEDEN
• KEINE TODESSTRAFE
2 Juli 2014

Sant'Egidio nella "task force" per la lotta alla pena di morte istituita dal governo italiano per il semestre europeo

gehen keine todesstrafe
• DOKUMENTE

Hilde Kieboom: "Die Freundschaft als Weise um Kirche zu sein"

alle dokumente

FOTOS

1521 besuche

1561 besuche

1492 besuche

1533 besuche

1490 besuche
alle verwandten medien