change language
sie sind in: home - pressearchiv newsletterkontaktlink

Unterstützung der Gemeinschaft

  
2 Januar 2018

Migranti e rifugiati in piazza «Siamo qui per cercare la pace»

Corteo con 150 persone riunite dalla Comunità di Sant'Egidio per la giornata mondiale numero 51. La storia di Salif, dal Mali a Padova in tre anni: «Sono fuggito con un amico, lui è morto, io rinasco qui»

,
 
druckversion

Salif ha 24 anni, viene dal Mali. È arrivato in Italia con un viaggio durato tre anni, duranti o quali è stato ferito, imprigionato, schiavizzato. A Padova, dice, ha trovato la pace. Salif è uno dei tanti che ieri hanno inaugurato l'inizio del nuovo anno mettendosi in marcia, attraversando la nostra città per invocare pace, per tutti, insieme alla Comunità di Sant'Egidio. L'iniziativa - appuntamento tradizionale d'inizio anno - quest'anno ha preso spunto dal messaggio di papa Francesco per la 51esima giornata mondiale per la pace: "Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace".
«In Mali», spiega in perfetto italiano, aprendo la manifestazione «nel 2012 è scoppiata la guerra civile tra i ribelli e lo Stato. Mio padre faceva parte di chi combatteva nel nome della religione e voleva che mi unissi anch'io. Ho rifiutato, perché frequentavo un amico cristiano con cui mio padre non voleva avessi rapporti. Dopo che mio padre mi aveva minacciato più volte di morte, il mio amico ed io siamo scappati. Insieme, siamo partiti a piedi verso la Mauritania per arrivare in Algeria nel 2013. Lì ci hanno fermato, e visto che non potevamo pagare ci hanno trattenuto ai lavori forzati, per due anni.
Siamo scappati ancora per arrivare in Libia, dove la polizia ci ha fermati e messi in prigione perché non avevamo i documenti. Ci chiamavano "i ribelli del Mali". In prigione le condizioni erano disumane: mangiavamo un tozzo di pane e un bicchiere d'acqua al giorno. Ci facevano lavorare alla ricostruzione delle case distrutte dalla guerra. Un giorno abbiamo provato a scappare e ci hanno sparato. Io sono stato ferito alla gamba, Abou è morto. Mi hanno riportato in prigione e, visto che non potevo più lavorare, dopo una settimana mi hanno portato al mare. Lì, dalla spiaggia, partono i barconi: il nostro misurava, forse, due metri di larghezza per cinque di lunghezza. Ci siamo saliti in 120. Ci hanno salvato e portato a Lampedusa il 31 maggio 2015. Dopo quattro giorni siamo partiti con il pullman per Padova. La città che mi ha accolto. Dove ho trovato la pace. Sono scappato dal Mali perché era un paese dove non c'era pace, tutte le persone che fuggono sono in cerca di pace. Il mondo senza pace, è un mondo senza vita».
In cammino, con la comunità di Sant'Egidio, c'erano circa 150 persone: il corteo è partito dalla chiesa di San Daniele per arrivare davanti al Comune, dove è intervenuta l'assessore alla Cooperazione Internazionale e Pace Francesca Benciolini. (.....)


 LESEN SIE AUCH
• NACHRICHTEN
2 Januar 2017

2017, die Kinder auf der ganzen Welt bitten um Frieden.

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA
1 Januar 2017

Friede auf Erden: Video über den Marsch und Angelus von Papst Franziskus

IT | ES | DE | FR | PT
31 Dezember 2014

Unser Wunsch für 2015: Friede auf Erden

IT | EN | ES | DE | FR | CA
all news
• RELEASE
18 Februar 2018
Il Mattino di Padova

La memoria è un presidio di umanità contro l’indifferenza

26 Januar 2018
Il Mattino di Padova

«Il dolore è lingua che accomuna»

2 Januar 2018
Avvenire

Sant'Egidio, il pontefice: Portate avanti il vostro impegno

2 Januar 2018
Il Secolo XIX

«Pace e accoglienza», Sant'Egidio in marcia con poveri e migranti

2 Januar 2018
Il Tirreno

Le storie dei migranti alla marcia della pace di Sant'Egidio

2 Januar 2018
La Stampa

In 500 alla Marcia della pace a Novara

alle pressemitteilungen
• GESCHEHEN
1 Januar 2018

Paz en todas las tierras . Liturgia Eucarística

1 Januar 2018 | BARCELONA, SPANIEN

La marcha Paz en Todas las Tierras en Barcelona

ALLE SITZUNGEN DES GEBETS FÜR DEN FRIEDEN
• KEINE TODESSTRAFE
10 Oktober 2017

On 15th World Day Against the Death Penalty let us visit the poorest convicts in Africa

7 Oktober 2015
VEREINIGTE STAATEN

The World Coalition Against the Death Penalty - XIII world day against the death penalty

5 Oktober 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte

24 September 2015

Pope Francis calls on Congress to end the death penalty. "Every life is sacred", he said

12 März 2015
AFP

Arabie: trois hommes dont un Saoudien exécutés pour trafic de drogue

12 März 2015
Associated Press

Death penalty: a look at how some US states handle execution drug shortage

9 März 2015
AFP

Le Pakistan repousse de facto l'exécution du meurtrier d'un critique de la loi sur le blasphème

9 März 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia

9 März 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens

28 Februar 2015
VEREINIGTE STAATEN

13 Ways Of Looking At The Death Penalty

15 Februar 2015

Archbishop Chaput applauds Penn. governor for halt to death penalty

11 Dezember 2014
MADAGASKAR

C’est désormais officiel: Madagascar vient d’abolir la peine de mort!

gehen keine todesstrafe
• DOKUMENTE

Appello di Pace 2016

alle dokumente