change language
usted está en: home - selecciÓn de prensa newslettercómo contactarnoslink

Ayuda a la Comunidad

  
4 Diciembre 2017

Intervista

Sergio Casali Sant'Egidio: "Il povero dà fastidio perché smaschera le istituzioni"

Giusto punire le coop negligenti, ma il metodo deciso da Tursi persegue solo l'effetto mediatico, non il risultato concreto

 
versión para imprimir

L'assessore Garassino punta il dito contro le cooperative che sono pagate dallo Stato e non portano avanti i programmi di integrazione.
«Ci sono due ordini di problemi - interviene Sergio Casali della Comunità di 
Sant'Egidio -. Da un lato se è vero che gestiscono i fondi pubblici in modo sbagliato, vanno perseguite perché il loro comportamento "macchia" chi invece è corretto. Dall'altro la schedatura rischia di essere un colpo mediatico di grande effetto di questi tempi, ma non mi sembra un metodo efficace».
Nella lista compaiono un po' tutti quelli che vivono ai margini: il clochard, chi fa l'artista di strada, il profugo, l'immigrato clandestino. Un miscuglio che alla fine ha un unico comune denominatore: la povertà.
«Alla fine il povero da fastidio perché il povero ti costringe a chiederti "cosa posso fare io come istituzione?". Un problema, ma si può definire in tanti modi, che mette in difficoltà chi governa. Ma alla fine se uno ha fame, bisogna farlo mangiare e l'istituzione non può fare finta di niente e non affrontare la questione».
L'assessore alla sicurezza, ha sempre espresso un concetto: il degrado non sono solo gli schiamazzi e le bottiglie di vetro della movida, ma anche i clochard, gli immigrati che chiedono la questua.
«Non è il degrado che serve per identificare i colpevoli - va avanti Sergio Casali -, piuttosto dobbiamo guardarci intorno, vedere il declino di questa città, la mancanza di giovani. La
nostra amministrazione mi pare orientata a risolvere i problemi. Il sindaco Bucci è un uomo pragmatico, magari lavora con uno stile manageriale, ma vuole cambiare il volto di Genova. Una schedatura non mi pare ìl modo oggettivo per risolvere il problema, è necessario migliorare la politica dell'accoglienza in generale, puntare sul reinserimento sociale, sulle politiche di contrasto alla povertà».
Questa scelta di identificare i colpevoli, creare una black list, ha un doppio scopo: scoprire chi lucra sul business dei migranti e nello stesso tempo cambiare un regolamento, per poi punire più severamente chi sgarra. Può fomentare l'odio e le divisioni?
«Se vuoi identificare per risolvere un problema, ma la schedatura è un annuncio politico per placare la frustrazione di una città che in questo momento si trova in difficoltà, allora siamo di fronte a un problema. La povertà lo è, ma non si risolve identificando la gente», conclude Sergio Casali.


 LEA TAMBIÉN
• NOTICIAS
10 Julio 2016
GÉNOVA, ITALIA

De la guerra en Siria a la nueva vida con los niños de la Escuela de la Paz: el primer verano italiano de Aboudi

IT | ES | FR | PT | HU
12 Noviembre 2015
GÉNOVA, ITALIA

Entrega en Génova de los diplomas de la Escuela de italiano de Sant'Egidio: lengua y cultura son las claves de la integración

IT | ES
6 Noviembre 2015

Una consideración sobre la pobreza en la vigilia del Jubileo: los sintecho de Roma y las palabras del Papa

IT | ES
5 Noviembre 2015
GÉNOVA, ITALIA

Génova no olvida: marcha en recuerdo de la deportación de los judíos el 3 de noviembre de 1943

IT | ES | RU
22 Julio 2015
GÉNOVA, ITALIA

Una ciudad para todos: niños genoveses y refugiados con los Jóvenes de Sant'Egidio de Génova #estatesolidali

IT | EN | ES | FR
10 Mayo 2015
ROMA, ITALIA

Perplejidad de Sant'Egidio sobre los desalojos que infligen humillaciones inútiles

IT | ES
todas las noticias
• LIBERACIÓN
22 Febrero 2018
Gazzetta di Parma

Maltempo: Comune Genova,anche tso per evitare morti per gelo

21 Febrero 2018
Il Secolo XIX

Bagnasco ringrazia Sant’Egidio: «Il ’68 è passato, voi ci siete»

14 Febrero 2018
La Nazione

Un pasto per chi non ha nulla. Ecco come si può dare una mano

6 Febrero 2018
Il Secolo XIX

Nessuno è troppo piccolo per aiutare

5 Febrero 2018
La Repubblica - Ed. Genova

'Le istituzioni in queste zone sono state assenti Chi ci vive si sente estraneo alla città '

1 Enero 2018
Il Secolo XIX

«Pace e accoglienza», Sant'Egidio in marcia con poveri e migranti

todos los comunicados de prensa
• EVENTOS
6 Diciembre 2017 | GÉNOVA, ITALIA

Presentazione del libro ''Alla Scuola della Pace'' a Genova

4 Noviembre 2017 | GÉNOVA, ITALIA

Marcia in memoria della deportazione degli ebrei di Genova

TODAS LAS REUNIONES DE ORACIÓN POR la PAZ
• DOCUMENTOS
Alan Edwin Thomas Harper

THE FACE OF THE POOR IN THE CONTEMPORARY CITY by Alan Edwin Thomas Harper

Mary Tanner

Unity and love of the poor by Mary Tanner

todos los documentos

VIDEO FOTOS
9:37
Il pranzo di Natale 2013

446 visitas

434 visitas

409 visitas

443 visitas

401 visitas
todos los medios de comunicación afines