change language
sei in: home - rassegna stampa newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
29 Giugno 2016

dulcis in fundo

Il diritto di esistere comincia in bicicletta

 
versione stampabile

Pedalare dal Duomo di Milano fino alla Tour Eiffel. E raccogliere, per ciascuno dei 1.200 chilometri percorsi, 6 euro per l'iscrizione anagrafica di bambini africani che altrimenti rimarrebbero invisibili.
È l'impresa sportiva - e non solo - lanciata dal ventisettenne Lorenzo Bellucco, che lo porterà a solcare strade asfaltate, tratti sterrati, boschi, montagne e passi alpini in Italia, Svizzera e Francia. Si parte il 4 luglio, obiettivo arrivare a Parigi il 10, puntuale per la finale degli Europei. Il giovane, appassionato di triathlon, rimarrà una settimana intera in assoluta solitaria, con l'unica compagnia dello zaino e della sua bici. Dal Web non mancherà di aggiornare chi lo sostiene e chi vuole sapere qualcosa di lui: almeno quattro foto o video ogni giorno, per creare una sorta di diario di viaggio. Cycling against Oblivion, Pedalare contro l'oblio, è la pagina Facebook che garantirà la copertura dell'evento.
«Il modo migliore per darmi una mano - precisa Lorenzo - è con una donazione sulla piattaforma di crowdfitnding collegata, sul sito Ep pla. org».
Lo scopo dell'impresa, infatti, è raccogliere fondi per il programma Bravo (Birth Registration for All Versus Oblivion) della Comunità di Sant'Egidio, dedicato ai 51 milioni di bambini nel mondo che ogni anno, soprattutto in Africa, non vengono iscritti all'anagrafe. Quel "pezzo di carta" è fondamentale per andare a scuola, avere cure mediche, evitare matrimoni precoci o finire con una divisa da bambino-soldato. «Punto alla cifra simbolica di 6 euro a chilometro - spiega Lorenzo - perché è il costo medio dell'iscrizione di un bambino. Pedalare per una buona causa mi farà accettare ogni fatica».


 LEGGI ANCHE
• NEWS
8 Gennaio 2018
ROMA, ITALIA

Prosegue l'impegno per la pace in Sud Sudan

IT | NL
21 Novembre 2017
MOZAMBICO

In Mozambico 100 mila i bambini registrati grazie a BRAVO!

IT | ES | DE | PT | NL | RU
30 Agosto 2017
MALAWI

BRAVO in Malawi: in soli 10 giorni 70.000 bambini registrati all'anagrafe

IT | ES | DE
9 Marzo 2017
BURKINA FASO

Marius vive in Burkina Faso, ha sette anni e vuole andare a scuola. Ma serve il certificato di nascita....

IT | ES | DE | FR | NL | HU
23 Dicembre 2016
BURKINA FASO

Un premio al Programma BRAVO! per la protezione dei diritti dei bambini in Burkina Faso

IT | ES | DE | FR | CA
7 Luglio 2016

Da Milano a Parigi in bicicletta per sostenere il diritto di esistere dei bambini "invisibili"

tutte le news
• STAMPA
1 Settembre 2017
OnuItalia

Programma BRAVO! in Africa: in Malawi con Sant’Egidio una carta di identità per tutti

15 Agosto 2017
L'huffington Post

Morire di terrorsimo in Burkina Faso nell'indifferenza generale

12 Agosto 2017
La Repubblica.it

Sant'Egidio, nel cuore del volontariato

27 Luglio 2017
La Stampa

Così si salvano i bimbi invisibili

18 Luglio 2017
Avvenire

Malawi. «Bravo!» salva i bambini invisibili

17 Luglio 2017
OnuItalia

Sant’Egidio in Malawi, convegno su solidarietà per i poveri, tenerezza per gli anziani

tutta la rassegna stampa

VIDEO FOTO
7:17
BRAVO! - La registrazione anagrafica allo stato civile in Burkina Faso - Comunità di Sant'Egidio
2:04
Fuori dall'ombra - Sostieni il programma BRAVO! per la registrazione anagrafica

174 visite

274 visite

174 visite

194 visite

187 visite
tutta i media correlati