change language
sei in: home - rassegna stampa newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  

AGI

13 Dicembre 2011

ASSALTO CAMPO ROM: RICCARDI, INACCETTABILE IN PAESE CIVILE

 
versione stampabile

Roma, 11 dic. - "Un gesto inaccettabile: i roghi ci riportano a periodi bui della storia europea, che mai avremmo voluto che si ripetessero". Cosi' il ministro della Cooperazione internazionale e dell' integrazione, Andrea Riccardi, ha definito la spedizione punitiva contro un campo rom a Torino,avvenuta dopo la notizia dello stupro di una minorenne, notizia rivelatasi poi inventata.
Riccardi ha aggiunto: "Il riflesso condizionato 'stupro uguale Rom uguale rappresaglia' e' un segnale molto preoccupante del riemergere di un endemico antigitanismo. Si', un antigitanismo che affonda in una mentalita' xenofoba, intollerante e violenta, che non puo' trovare alcuna giustificazione in un Paese civile e democratico come il nostro. Certo, spetta allo Stato, alle istituzioni, alla politica mettere in atto politiche di integrazione che rendano piu' sopportabili i disagi che la convivenza tra culture diverse spesso comporta. Ma al tempo stesso non si puo' non notare con dolore una deriva pericolosa che riguarda certo solo una piccola minoranza di italiani, ma ugualmente scuote il vivere civile fin dalle fondamenta. Mi auguro adesso che nessuno voglia soffiare sul fuoco, alimentando venti di odio, ma che tutte le forze politiche e sociali si impegnino a creare un clima sociale in cui si inserisce una vera politica di integrazione. E' l'integrazione infatti la migliore garanzia della sicurezza di tutti".
L'episodio di ieri, ha detto ancora il ministro, "mi fa tornare alla memoria un terribile episodio che avvenne il 17 agosto del 1893 in Francia ad Aigues-Mortes dove nove emigrati italiani in maggioranza piemontesi morirono linciati da una folla inferocita. La causa si disse era dovuta ad una conflittualita' sul lavoro nelle saline , ma in realta' come si verifico' dall'inchiesta il vero movente dell'aggressione fu la xenofobia. Come dichiaro' un testimone, gli aggressori hanno colpito l'italiano solo perche' italiano". Riccardi ha concluso: "Ricordo che il termine pie'montais era usato in Francia con una connotazione dispregiativa per designare l'immigrato povero o fannullone, soprattutto se italiano.
Fortunatamente quella storia e' lontana. Lavoriamo perche' episodi dolorosi, come quello di Torino, non si ripetano".


 LEGGI ANCHE
• NEWS
13 Dicembre 2017
ROMA, ITALIA

Vaccini antinfluenzali: Sant'Egidio e Federazione Medici realizzano campagna per 4 mila soggetti fragili

23 Ottobre 2017
NAPOLI, ITALIA

Percorsi di integrazione dei rom a Napoli

5 Ottobre 2017

5 ottobre, World Teachers' day 2017: Tutti a scuola... di lingua, cultura, e pace!

IT | EN | ID
22 Settembre 2017
WIELICZKA, POLONIA

Aperto in Polonia il convegno dei ''Giovani europei per un mondo senza violenza''

IT | ES | DE | FR | CA | PL
20 Settembre 2017

500 giovani europei ad Auschwitz. Dalla memoria della Shoah la proposta di un mondo senza violenza

IT | ES | DE | FR
4 Settembre 2017
NAPOLI, ITALIA

Dopo l'incendio al campo rom di Scampia, si prega per la pace e la riconciliazione

tutte le news
• STAMPA
10 Febbraio 2018
SIR

50° Sant’Egidio: Gentiloni (presidente del Consiglio), “dalla condizione dei più deboli si misura il benessere autentico di una società”

10 Febbraio 2018
Il Sole 24 ore

Migranti, Gentiloni: sbagliato promettere fine dei flussi

16 Gennaio 2018
Corriere.it

Lamiabuonanotizia. Le mamme rom aiutano quelle d’Africa

27 Dicembre 2017
Corriere.it

Il mondo dei piccoli alla Scuola della Pace

19 Dicembre 2017
Famiglia Cristiana

"Vivere in baracca non è reato, è una disgrazia", assolti i rom

6 Dicembre 2017
La Repubblica - Ed. Milano

Assolti sette nomadi sgomberati dal campo rom, il tribunale di Milano: "La povertà non è reato"

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
21 Settembre 2017 | OSWIECIM, POLONIA

Quinta edizione del convegno internazionale 'Giovani Europei per un mondo senza violenza'

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Intervento di Branislav Savic durante la visita di Papa Francesco alla Comunità di Sant'Egidio

CAMPI ROM RISCATTO CERCASI , Avvenire 2 agosto 2013

Per un mondo senza razzismo – per un mondo senza violenza

Testimonianza di Suor Atanazia Holubova. Udienza con il Santo Padre, 11 giugno 2011

Testimonianza di Ceija Stojka

Testimonianza di Carlo MikicUdienza del papa ai rom d'Europa, 11 giugno 2011

tutti i documenti
• LIBRI

''Una giornata particolare''





Tau Editrice
tutti i libri

VIDEO FOTO
1:32
TG1 8apr2013 - Giornata internazionale dei rom e dei sinti

666 visite

433 visite

397 visite

386 visite

412 visite
tutta i media correlati