change language
sei in: home - amicizia...i poveri - homeless - genti di pace - ostia (r... culture newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  

Ostia (Roma): 400 aquiloni afgani nel cielo di Ostia dicono no all'intolleranza, avvicinando popoli e culture


 
versione stampabile

Ostia (Roma): 400 aquiloni afgani nel cielo di Ostia dicono no all'intolleranza, avvicinando popoli e culture
 
12 luglio 2009

Nel pomeriggio di domenica 12 luglio, il cielo di Ostia si è popolato di colori: più di 400 aquiloni hanno preso il volo, grazie alle mani esperte di un gruppo di giovani afgani che, su invito di Genti di Pace e della Comunità di Sant'Egidio, hanno offerto a tanti la possibilità di partecipare alla "Festa degli Aquiloni", antica tradizione popolare afgana, trasformatasi in un'occasione di incontro e di scambio tra culture e popoli.

Circa un migliaio di persone di ogni età - dai bambini con le loro mamme, ai giovani, agli anziani, incuriositi a questo spettacolo così particolare - hanno accolto con entusiasmo l'invito e il porto turistico di Ostia è diventato teatro di un vero e proprio esperimento di "civiltà del convivere".

Per i giovani afgani, in gran parte rifugiati, la festa ha rappresentato la possibilità di praticare un'attività che in Afghanistan non è solo molto popolare, ma è divenuto il simbolo della cultura nazionale, per anni interdetta, che ha un profondo significato di anelito alla libertà.

Per tanti italiani di ogni età, si è trattato di una opportunità per conoscere di persona la realtà dei rifugiati, comprendendo in maniera semplice e diretta la ricchezza culturale che chi è immigrato porta con se'.

Per tutti, un pomeriggio che ha mostrato la bellezza della "società del convivere".

Tra i bambini ha avuto  molto successo il settore dove gli aquiloni  - sotto la guida esperta degli afgani - venivano costruiti con mezzi semplici: stecche di stuoia  flessibili e buste di plastica, poi personalizzati con scritte in caratteri farsi e pashtun (lingue usate in gran parte del paese).

Era possibile anche visitare alcuni stand con foto e filmati sull’Afghanistan e una mostra su emigrazione e immigrazione in Italia, realizzati dalla Comunità di Sant'Egidio e dall'Associazione Culturale degli Afgani in Italia, organizzatori dell'evento.  

La giornata si è conclusa con uno spettacolo musicale che ha visto, oltre alle danze afghane, anche il contributo del gruppo filippino Holy Family Chorale, musiche e balli dell’Africa e dal Brasile, la giovane band dei “Cugini di Giuseppe”: tanti modi diversi per esprimere un'amicizia e convivenza possibili contro la paura e l’intolleranza.

Immagini


NEWS CORRELATE
5 Febbraio 2018
Comunicato Stampa

Mediatori interculturali, fattore di integrazione in una società plurale: oggi consegna dei diplomi


alla scuola di lingua e cultura della Comunità di Sant'Egidio, con la presenza del Ministro dell'Istruzione
IT | ID
30 Gennaio 2018
PARIGI, FRANCIA

Bienvenue! L'arrivo a Parigi di 40 profughi siriani grazie ai corridoi umanitari

IT | ES | DE | FR | CA | ID
15 Gennaio 2018

Papa Francesco traccia la differenza tra immigrazione e invasione: il commento di Andrea Riccardi sul Corriere della Sera

13 Gennaio 2018

Accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati: il messaggio di Papa Francesco per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2018

13 Dicembre 2017
ROMA, ITALIA
Comunicato stampa

Vaccini antinfluenzali: Sant'Egidio e Federazione Medici realizzano campagna per 4 mila soggetti fragili


L’iniziativa in diverse città italiane
28 Novembre 2017
Comunicato stampa

Profughi, corridoi umanitari: giovedì il primo arrivo dall'Africa

IT | ES | CA
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
13 Marzo 2018
RP ONLINE
Flucht, Abi, Studium
10 Febbraio 2018
Il Sole 24 ore
Migranti, Gentiloni: sbagliato promettere fine dei flussi
10 Febbraio 2018
SIR
50° Sant’Egidio: Gentiloni (presidente del Consiglio), “dalla condizione dei più deboli si misura il benessere autentico di una società”
8 Febbraio 2018
SIR
Migrazioni: Pompei (Comunità Sant’Egidio), “nuove modalità di ingresso in Italia più flessibili ed efficienti”
5 Febbraio 2018
SIR
Immigrazione: Comunità Sant’Egidio, oggi anche la ministra Fedeli alla consegna dei diplomi per mediatori interculturali
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

1398 visite

1415 visite

1363 visite

1303 visite

1385 visite
tutta i media correlati