change language
du bist dabei: home - pressearchiv newsletterkontaktlink

Unterstützung der Gemeinschaft

  
25 November 2017

"Quei giovani vivono ghettizzati. Soltanto la scuola può salvarli"

Paolo Ciani (Comunità Sant'Egidio): dobbiamo farli uscire dai campi

 
druckversion

Il fenomeno dei matrimoni tra minori nei campi rom dell'estrema periferia di Roma «è molto peggiorato negli ultimi anni. Siamo tornati ai livelli di trent'anni fa». A denunciarlo è Paolo Ciani, responsabile dei servizi con i Rom e Sinti della Comunità di Sant'Egidio. E «sono impressionanti» i dati emersi dal report dell'Associazione 21 Luglio sugli sposi bambini.
Ciani, i dati dicono che abbiamo superato la percentuale di matrimoni tra minori del Niger. Questo passo indietro da cosa dipende?
«Si è abbandonato il percorso di scolarizzazione e di inserimento nella società delle comunità rom della Capitale, preferendo ghettizzarle. Alcune famiglie rom con cui lavoriamo ci hanno chiesto di farle uscire dai campi o le loro figlie finiranno per sposarsi troppo presto. I livelli di istruzione e integrazione incidono molto sulla consapevolezza di certe scelte».
Colpa delle vecchie generazioni o è un desiderio dei giovani?
«È un fenomeno che viene generalmente accettato dalla cultura rom. Certe volte sono proprio i minori a volersi sposare. In altri casi, questi matrimoni - che non hanno alcun valore legale ma sono solo autorizzazioni alla convivenza date dai genitori - vengono combinati tra le famiglie. Capita anche che i parenti dello sposo paghino una dote in beni o in denaro alla famiglia della ragazza. Pratiche, queste, che ricordano tempi antichi, ma che ormai si sono anche adattate alla modernità».
Cosa intende?
«I ragazzi rom ormai si conoscono anche sui social network, chattano e si frequentano online. Quando le famiglie lo scoprono, cercano spesso di sanare la situazione. Ma il motivo principale del matrimonio precoce è un altro: la mancanza totale di un'età della spensieratezza. L'adolescenza quasi non esiste. Così, anche il rapporto con l'altro sesso viene vissuto come un problema».
La soluzione qual è?

«Farli uscire dai campi, che sono luoghi disumani dove spesso non faremmo vivere nemmeno delle bestie. Molti ragazzi rom che lavorano con noi e vivono una realtà normale, ad esempio, arrivano a 24 o 25 anni senza sentire l'obbligo di sposarsi».
Che giudizio dà al nuovo piano per il superamento dei campi rom di Virginia Raggi?
«Le intenzioni sono positive, ma gli strumenti utilizzati finora non funzionano. Le famiglie devono trovarsi da sole un appartamento da affittare. Un metodo che ha dimostrato di essere inefficace».
Nel resto del Paese la situazione è la stessa di Roma?
«Roma è la città con il più grande numero di campi. Non c'è una statistica documentata a livello nazionale, ma la percentuale nelle altre città è certamente legata all'obbligo scolastico. Dove non si tollera l'abbandono dell'istruzione dei minori, il fenomeno è residuale».


 LESEN SIE AUCH
• NEWS
22 September 2017
WIELICZKA, POLEN

Das Treffen der „Europäischen Jugendlichen für eine gewaltfreie Welt“ hat begonnen

IT | ES | DE | FR | CA | PL
20 September 2017

500 europäische Jugendliche in Auschwitz: das Gedenken an die Shoah wird zum Vorschlag für eine gewaltfreie Welt

IT | ES | DE | FR
26 August 2017
BARCELONA, SPANIEN

Der Friedensappell der Jugendlichen von Sant’Egidio auf der Rambla

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | ID
25 August 2017
BARCELONA, SPANIEN

Die Jugend für den Frieden auf der Rambla im Gedenken an die Opfer von Barcelona. LIVE um 18.30 Uhr bei santegidio.org, facebook und RaiNews24

IT | EN | ES | DE | PT | CA
23 August 2017
BARCELONA, SPANIEN

More Youth More Peace in Barcelona – europäische Jugendliche wollen Frieden

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | ID
22 August 2017
VÍTKOV, TSCHECHIEN

Eine Botschaft des Zusammenlebens und der Integration der Kinder von Vítkov

IT | DE | FR
alle neuigkeiten
• RELEASE
24 Februar 2018
La Repubblica - Ed. Roma

Roma, Burian: arriva il gelo dalla Siberia. "Subito più letti per i clochard”

18 Februar 2018
Avvenire

Le voci del volontariato: Ciani e Visini candidati di Cs

10 Februar 2018
SIR

50° Sant’Egidio: Gentiloni (presidente del Consiglio), “dalla condizione dei più deboli si misura il benessere autentico di una società”

10 Februar 2018
Il Sole 24 ore

Migranti, Gentiloni: sbagliato promettere fine dei flussi

5 Februar 2018
SIR

Immigrazione: Comunità Sant’Egidio, oggi anche la ministra Fedeli alla consegna dei diplomi per mediatori interculturali

3 Februar 2018
La Repubblica - Ed. Roma

Roma, Sant'Egidio: messa in memoria Modesta, clochard morta perché troppo sporca

die ganze presseschau
• GESCHEHEN
25 Januar 2018 | PADUA, ITALIEN

Convegno ''La città del noi, una proposta per Padova''

30 Oktober 2017

Presentazione del libro Alla Scuola della Pace. Educare i bambini in un mondo globale

ALLE SITZUNGEN DES GEBETS FÜR DEN FRIEDEN
• DOKUMENTE

Zeugnis von Francesca, Jugendliche aus Rom

Zeugnis von Branislaw Savic, Roma

alle dokumente