change language
anda berada di: home - kliping berita newsletterlink

Support the Community

  
28 Oktober 2017

Dalla Siria a Roma

Ponti aerei umanitari. Sant'Egidio accoglie il millesimo profugo

Al sicuro. L'alternativa ai barconi verrà potenziata. Famiglie distribuite in dodici regioni

 
versi cetak

La piccola Yasmine, due anni, rincorre il suo palloncino arancione finché non riesce ad acchiapparlo e poi ride. II giovane Johnny riabbraccia dopo due anni il fratello Yousef e la neo-sposina Arev, il bouquet tra le mani e le bomboniere da offrire a tutti. Intorno a loro sorrisi e lacrime, un grande unico abbraccio tra mogli, mariti, nonni, famiglie divise da troppo tempo dalla guerra. È sempre forte la commozione all'arrivo dei profughi siriani all'aeroporto di Fiumicino per il progetto dei «Corridoi umanitari» creati e autofinanziati dalla Comunità di Sant'Egidio insieme alla Federazione delle chiese evangeliche in Italia e dalla Tavola Valdese e grazie al protocollo d'intesa con i ministeri degli Esteri e dell'Interno. Un'alternativa all'eccidio dei barconi che si è dimostrata un tale successo da essere imitata ora in tutta Europa.
Ieri allo scalo di Roma erano in 125 i cittadini siriani in fuga dal loro Paese, 47 nuclei, tanti i bambini (54) e tutti a sventolare il tricolore come fosse un giocattolo. Ora partiranno per dodici regioni italiane, ospitati da parrocchie, comuni e famiglie. Proprio sull'accoglienza e sull'apprezzamento di questo progetto si è soffermato il presidente della Comunità di Sant'Egidio, Marco Impagliazzo, ricevendo i «suoi» ospiti: un «progetto che ha unito tutti, in tempi in cui il tema immigrazione divide» ha detto parlando di «porte che resteranno aperte».
I «Corridoi umanitari», infatti, hanno vinto la sfida: mille siriani portati in un anno al sicuro in Italia come da accordi con il governo. Con lo sforzo di tutti, da Alitalia ad Aeroporti di Roma alla polizia. E ora si può replicare l'esperienza, come ha confermato il viceministro degli Esteri, Mario Giro, perché è un progetto che «ha convinto gli italiani che solidarietà e sicurezza possono viaggiare insieme».
Khalid ha solo un mese e 10 giorni, racconta papà Mohammed, che parla della fuga dai campi profughi del Libano: «Forse un giorno potremo far conoscere la Siria libera a nostro figlio», spera. «Vengono da esperienze terribili, è una gioia vederli al sicuro. E' un sogno nato due anni fa e oggi diventato realtà» aggiunge emozionata Daniela Pompei, responsabile dei servizi ai migranti di Sant' Egidio.


 JUGA MEMBACA
• BERITA
30 Januari 2018
PARIS, PERANCIS

Bienvenue! Selamat Datang di Paris bagi 40 pengungsi Suriah melalui Koridor Kemanusiaan

IT | ES | DE | FR | CA | ID
30 Januari 2018

Pagi ini telah tiba di Roma melalui Koridor Kemanusiaan yang pertama di tahun 2018 dari Syria: Jalan Harapan

IT | ID
30 Januari 2018
ROMA, ITALIA

Telah tiba di Italia kelompok pertama Koridor Kemanusiaan tahun 2018. Fase baru proyek ini telah menjadi model untuk keterbukaan dan integrasi bagi Eropa

IT | ES | DE | FR | CA | ID
13 November 2017
KUPANG, INDONESIA

Menuju usia Sant'Egidio ke-50 tahun, Pertemuan Komunitas Indonesia di pulau-pulau Timor dan Flores

IT | ES | FR | PT | CA | ID
12 November 2017
INDONESIA

Kunjungan Marco Impagliazzo ke Sekolah damai dan Mensa (kantin gratis) untuk orang miskin Sant’Egidio di Jakarta

IT | ES | DE | FR | PT | CA | RU | ID
10 November 2017
INDONESIA

Sant'Egidio dan Muhammadiyah menandatangani kesepakatan baru di Jakarta untuk dialog perdamaian dan dialog antaragama

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL | ID | PL
semua berita
• RELEASE
27 Februari 2018
Avvenire

Cei. Atterrati a Roma 113 profughi. «La cooperazione fra istituzioni fa miracoli»

27 Februari 2018
Vatican Insider

Corridoi umanitari, 114 profughi dall’Etiopia. Galantino: no allo sciacallaggio politico

27 Februari 2018
Agenzia SIR

Corridoi umanitari: Impagliazzo (Comunità Sant’Egidio), “polemiche politiche finiranno ma il futuro è nell’integrazione”

27 Februari 2018
La Repubblica

Profughi, dal Corno d'Africa a Roma corridoio umanitario per 114 persone

27 Februari 2018
Vaticannews

Corridoi umanitari: 114 nuovi arrivi dall’Etiopia

26 Februari 2018
Roma sette

Congo e Sud Sudan, Gnavi: «La liberazione ha il nome di Gesù»

semua rilis pers
• ADA HUKUMAN MATI
10 Oktober 2017

On 15th World Day Against the Death Penalty let us visit the poorest convicts in Africa

7 Oktober 2015
AMERIKA SERIKAT

The World Coalition Against the Death Penalty - XIII world day against the death penalty

5 Oktober 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte

24 September 2015

Pope Francis calls on Congress to end the death penalty. "Every life is sacred", he said

12 Maret 2015
AFP

Arabie: trois hommes dont un Saoudien exécutés pour trafic de drogue

12 Maret 2015
Associated Press

Death penalty: a look at how some US states handle execution drug shortage

9 Maret 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia

9 Maret 2015
AFP

Le Pakistan repousse de facto l'exécution du meurtrier d'un critique de la loi sur le blasphème

9 Maret 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens

28 Februari 2015
AMERIKA SERIKAT

13 Ways Of Looking At The Death Penalty

15 Februari 2015

Archbishop Chaput applauds Penn. governor for halt to death penalty

11 Desember 2014
MADAGASKAR

C’est désormais officiel: Madagascar vient d’abolir la peine de mort!

pergi ke tidak ada hukuman mati
• DOKUMEN

Speech of Marco Impagliazzo at the UN Security Council on the situation in the Central African Republic

Dossier: What are the humanitarian corridors

semua dokumen