change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
1 Ottobre 2013

Delegittimare il terrorismo religioso

Il teologo cattolico Puig i Tàrrech: «Terrorismo in nome di Dio è attacco ad ogni credente»

 
versione stampabile

«Il terrorismo messo in atto invocando il nome di Dio è un attacco alle convinzioni di tanti uomini e donne che condividono la fede degli assassini ma è anche un’aggressione ad ogni credente»: è quanto ha detto Armand Puig i Tàrrech, Preside della Facoltà Teologica della Catalogna (Barcellona), nel panel “Il terrorismo religioso interpella i credenti” dell’Incontro internazionale “Il coraggio della speranza” organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio.

«Le religioni – ha continuato il teologo - hanno diverse sfide nel loro cammino di avvicinamento all’Assoluto e Ineffabile. Una delle più difficili è quella dell’utilizzo del nome di Dio per uccidere, spesso in modo indiscriminato, altre persone, credenti o non credenti, a volte anche persone appartenenti alla propria religione».

Per lui «la più grande blasfemia che si possa indirizzare a Dio è renderlo Dio della violenza invece di riconoscerlo come Dio della pace». «Il terrorista che uccide, a volte lasciando la propria vita nell’agguato e nel massacro, - ha continuato Puig i Tàrrech - non rende culto a Dio ma a un’ideologia di morte che prende Dio come giustificazione dell’odio e della violenza che si abbattono sulle persone innocenti.

Per il teologo catalano «Nessun uomo di religione, giusto e misericordioso, presenterà Dio come Colui che richiede un impegno di morte, una distruzione della vita che è dono divino e dunque sacrosanto. Il terrorista che pensa che amazzando degli innocenti andrà in paradiso non si rende conto che il paradiso è il luogo della vita eterna e che difficilmente ci si può entrare dopo aver ucciso in nome del Dio della vita».


 LEGGI ANCHE
• NEWS
31 Gennaio 2018
MONACO, GERMANIA

La Comunità di Sant’Egidio ricorda il prof. Joachim Gnilka scomparso a Monaco all’età di 90 anni.

IT | DE
28 Gennaio 2018
MONACO, GERMANIA

'Il piatto più buono è quelllo dell'amicizia': lo offre Sant'Egidio a tanti amici nelle periferie di Monaco di Baviera

IT | DE
18 Ottobre 2017

A un mese dall'Incontro delle religioni a Münster, le Strade di Pace hanno attraversato 4 continenti

IT | ES | DE | FR | RU
11 Ottobre 2017
L'AVANA, CUBA

Le religioni si riuniscono a L'Avana per aprire Strade di Pace a Cuba

IT | EN | ES | DE | NL | ID
26 Settembre 2017
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Preghiera per la pace in Costa d'Avorio: l'incontro interreligioso #PathsofPeace promosso da Sant'Egidio ad Abidjan

IT | FR | HU
25 Settembre 2017
JOS, NIGERIA

#PathsofPeace in Nigeria: a Jos cristiani e musulmani in dialogo per aprire Strade di Pace

IT | EN | ES | DE | CA
tutte le notizie
• STAMPA
23 Febbraio 2018
Domradio.de

"Wir können Frieden organisieren wie andere den Krieg"

15 Dicembre 2017
GNZ

Im Mittelpunkt steht das Gebet für den Frieden

30 Ottobre 2017
Notizie Italia News

Il tempo del dialogo, 500 anni dopo ...

15 Ottobre 2017
Herder Korrespondenz

Sant'Egidio: Auf der Suche nach der Gemeinsamkeit

21 Settembre 2017
Credere La Gioia della Fede

Nel 2018 l'Incontro per la pace torna in Italia

15 Settembre 2017
Kirchenzeitung Köln

Die anstrengende Arbeit am Frieden

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
14 Ottobre 2017 | SAN SALVADOR, EL SALVADOR

Caminos de Paz: preghiera per la pace nello Spirito di Assisi a San Salvador

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Incontro di Preghiera per la Pace

Messaggio del Patriarca ecumenico Bartolomeo I, inviato al Summit Intercristiano di Bari 2015

Sant’Egidio: Migranti, Siria, Cristiani in Medio Oriente

Cristiani in Medio Oriente: quale futuro?

Christians in the Middle East: What Future?

Il Coraggio della Speranza - IL PROGRAMMA DEFINITIVO

tutti i documenti
• LIBRI

Lo Spirito di Assisi





San Paolo
tutti i libri

FOTO

1167 visite
tutta i media correlati