change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
2 Ottobre 2015 | LAMPEDUSA, ITALIA

A due anni dal naufragio di Lampedusa, non dimentichiamo. Il ricordo delle vittime in una cerimonia interreligiosa

Il 3 ottobre alle ore 17, una marcia fino al molo Favarolo con i sopravvissuti della tragedia in cui persero la vita 368 profughi, tra cui molte donne e bambini eritrei

 
versione stampabile

Erano circa le 4 del mattino del 3 ottobre 2013, un barcone proveniente dalla Libia, con a bordo centinaia di persone, prevalentemente donne e bambini eritrei, prese fuoco e si inabissò a largo delle coste di Lampedusa, portando via con sé la vita di 368 persone. Fu una immane tragedia che mostrò al mondo il dramma di tanti costretti ad abbandonare le proprie case mossi dalla speranza di trovare pace e condizioni di vita dignitose. "I morti in mare sono una spina nel cuore che reca sofferenza" disse Papa Francesco durante la sua visita a Lampedusa nel luglio 2013.

Sono passati due anni, ma quella spina al cuore fa ancora soffrire, il dramma di coloro che cercano disperatamente di raggiungere l'Europa si è fatto sempre più attuale. Di fronte ai tanti che a piedi lungo i Balcani o per mare attraverso il Mediterraneo cercano rifugio nel nostro continente, c'è chi ha alzato un muro, ma ci sono anche tanti che hanno scelto di mostrare il volto umano dell'Europa. 

Sono tante le storie di accoglienza e solidarietà che dall'Italia alla Germania, dal Belgio alla Polonia fino all'Ungheria, hanno visto vecchi e nuovi europei accanto ai profughi. Una vicinanza espressa anche nelle tante veglie di preghiera "Morire di Speranza", memoria di chi ha perso la vita nei viaggi, e invocazione perché non si ripetano più tragedie come quella di Lampedusa di due anni fa.

Per non dimenticare, il 3 ottobre la Comunità di Sant'Egidio, insieme alla diocesi di Agrigento, le Chiese evangeliche, Mediterranean Hope e la parrocchia di Lampedusa, ha promosso una veglia interreligiosa in ricordo delle vittime (scarica la locandina).

Alcuni dei sopravvissuti vi prenderanno parte. Appuntamento alle 17 sul sagrato del santuario della Madonna di Porto Salvo a Lampedusa.

Intervista a Paolo Morozzo (Sant'Egidio)
Tanti chiedono come aiutare ad accogliere i profughi

OGGETTI ASSOCIATI

 LEGGI ANCHE
• NEWS
5 Febbraio 2018

Mediatori interculturali, fattore di integrazione in una società plurale: oggi consegna dei diplomi

IT | ID
30 Gennaio 2018
PARIGI, FRANCIA

Bienvenue! L'arrivo a Parigi di 40 profughi siriani grazie ai corridoi umanitari

IT | ES | DE | FR | CA | ID
15 Gennaio 2018

Papa Francesco traccia la differenza tra immigrazione e invasione: il commento di Andrea Riccardi sul Corriere della Sera

13 Gennaio 2018

Accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati: il messaggio di Papa Francesco per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2018

18 Dicembre 2017

Giornata Internazionale dei diritti dei migranti: per una cultura del dialogo, dell'accoglienza, dell'inclusione

IT | ES | DE | FR | CA
29 Novembre 2017

In partenza una nuova missione di Sant'Egidio nei campi dei rohingya in Bangladesh

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL | ID | PL
tutte le news
• STAMPA
13 Marzo 2018
RP ONLINE

Flucht, Abi, Studium

21 Febbraio 2018
OnuItalia

Rohingya: la crisi nei colloqui di Sant’Egidio con la premier del Bangladesh

14 Febbraio 2018

Der Weg bleibt beschwerlich

8 Febbraio 2018
SIR

Migrazioni: Pompei (Comunità Sant’Egidio), “nuove modalità di ingresso in Italia più flessibili ed efficienti”

30 Gennaio 2018
La Vanguardia

Treinta sirios llegan a Italia con los llamados "corredores humanitarios"

29 Gennaio 2018
Agenzia Fides

Asia/Bangladesh - Una scuola per i bambini profughi Rohingya

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

L'omelia di Mons. Marco Gnavi alla preghiera Morire di Speranza, in memoria dei profughi morti nei viaggi verso l'Europa

Comunità di Sant'Egidio

Cinque proposte sull’immigrazione

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

SCHEDA: Cosa sono i corridoi umanitari

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

tutti i documenti
• LIBRI

Il grande viaggio





Leonardo International
tutti i libri

FOTO

383 visite

483 visite

477 visite

443 visite

431 visite
tutta i media correlati