change language
du bist dabei: home - pressearchiv newsletterkontaktlink

Unterstützung der Gemeinschaft

  
28 Kann 2016

In alto e lontano

 
druckversion

Il presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, ha inviato un messaggio al vescovo di Bergamo, monsignor Francesco Beschi, per esprimere il cordoglio per la morte del cardinale Francesco Loris Capovilla. E la diocesi bergamasca, da parte sua, ha voluto far notare, in un comunicato, che il cardinale Capovilla è morto proprio nel giorno della solennità del Corpus Domini: «Questa significativa coincidenza fa sgorgare la preghiera perché nell'anno giubilare della misericordia il Signore accolga la sua anima nella liturgia del cielo, all'altare della grazia, dinanzi alla presenza di quel Dio che ha amato e servito come cristiano, come prete, come vescovo e, per volontà di Papa Francesco, come cardinale».
Proprio «per il legame con il 
santo Papa Giovanni XXIII» il cardinale Capovilla - si legge nella nota - «ha onorato la nostra diocesi di Bergamo con la sua presenza discreta e saggia fin dal 1988 quando ha scelto di abitare a Ca' Maitino, nell'abitazione che fu di Papa Roncalli». E così oggi «la Chiesa che vive in Bergamo ringrazia il Signore per il dono di quello che in diverse occasioni il vescovo monsignor Francesco Beschi ha definito un "padre saggio" per il suo legame forte di affetto con la nostra terra e con la nostra comunità ecclesiale, un "punto cardinale" che ha orientato i passi di tanta gente sulla strada della santità che Papa Giovanni ha tracciato». Il comunicato si conclude con l'assicurazione che Bergamo non dimenticherà «la sua testimonianza di fede, la sua fedeltà alla Chiesa, il suo esempio di vita semplice» e anche l'«aver incarnato come uomo e come cristiano la frase da lui tanto amata e così spesso ripetuta come testamento di Papa Giovanni e che oggi noi consideriamo anche preziosa eredità della sua vita: "Per fare il cristiano bisogna pensare in grande e guardare alto e lontano"».
Sempre da Bergamo, non è mancato il commosso ricordo della fondazione che Capovilla ha fortemente voluto in ricordo di Roncalli. Il direttore don Ezio Bolis, ricordando le parole di monsignor Andrea Spada, ha messo in rilievo soprattutto «il ruolo fondamentale nell'aver reso Giovanni XXIII tanto amato e anche ben conosciuto, in tutto il mondo, nella sua 
santità». Per Bolis «non ci sono parole più efficaci per esprimere il prezioso contributo che il cardinal Loris Francesco Capovilla ha reso alla Chiesa e al mondo» custodendo fedelmente la memoria di Roncalli, «sempre pronto a dispensare perle preziose di quel tesoro di sapienza umana ed evangelica».
Anche il patriarca di Venezia, Francesco Moraglia, ha espresso il dolore di tutta la sua gente per la morte di «un sacerdote veneziano che ha fatto della sua vita un dialogo fraterno, sereno, intelligente con ogni persona che il Signore poneva sulla sua strada, guardando
sempre a ciò che univa e tralasciando ciò che, in qualche modo, poteva dividere». In questa prospettiva il cammino ecumenico, ha ricordato il patriarca, «per lui fu espressione di un intimo modo di guardare le persone, la fede e la storia della Chiesa». E «Venezia, come città e come Chiesa, è sempre rimasta ben presente nel suo cuore, fino alla fine, e di tantissimi sacerdoti e laici manteneva un continuo e vivissimo ricordo».
Monsignor Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto, ha ricordato l'esperienza episcopale di Capovilla nella diocesi abruzzese tra il 1967 e il 1971. È stato «un pastore amatissimo» - ha affermato - che ha lasciato «un vivissimo ricordo del suo ministero fedele, coraggioso, aperto e generoso» e del «suo sguardo sempre pronto a cogliere i segni dello Spirito e le attese più autentiche degli uomini».
Da Loreto, l'arcivescovo prelato Giovanni Tonucci ha voluto ricordare i diciassette anni vissuti da Capovilla presso il 
santuario mariano: «Ancora in questi ultimi mesi ricordava nomi e persone di Loreto, facendosi presente in ricorrenze particolari».
Anche la comunità di Sant'Egidio ricorda «con affetto» il cardinale che - si legge in una nota - ha tenuto viva «la memoria di Giovanni XXIII e della primavera della Chiesa che è stata il concilio Vaticano II, rimanendo giovane nello spirito e conservandone l'apertura e la simpatia». L'amicizia si era ancor più rinsaldata quando gli venne assegnato il titolo cardinalizio di Santa Maria in Trastevere, di cui prese possesso per procura inviando al parroco una lettera per parlare della «povera gente».


 LESEN SIE AUCH
• NEWS
14 Dezember 2017
ROM, ITALIEN

Online-Besuch der Krippe in der Kirche von Sant’Egidio: Jesus wird von den Armen, Kranken, Obdachlosen und Menschen aller Religionen empfangen

IT | ES | DE | FR | CA | NL
1 September 2017

1.September, Gedenken an den Heiligen Aegidius. Die Gemeinschaft, die ihren Namen von ihm hat, preist ihn in allen Teilen der Welt.

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | ID
22 Juni 2017
ROM, ITALIEN

Der kubanische Außenminister zu Besuch bei Sant‘Egidio

IT | ES | DE | FR
15 Kann 2017
PÉCS, UNGARN

Gedenken an die Deportation der Juden aus Pécs

IT | ES | DE | HU
1 Kann 2017
MÜNCHEN, DEUTSCHLAND

Festgottesdienst mit den Armen und Freunden der Gemeinschaft

2 April 2017
TOGO

Sant'Egidio - ein Volk von Freunden auf der Straße mit den Armen: Besuch von Andrea Riccardi bei den Gemeinschaften von Togo

IT | ES | DE | FR | NL
alle neuigkeiten
• RELEASE
25 Februar 2018
kathpress

Kardinal Marx fordert mehr Engagement für Einheit der Menschen

25 Februar 2018
Domradio.de

"Gräben zuschütten"

25 Februar 2018

„Gräben zuschütten, Spaltungen überwinden“

24 Februar 2018
Domradio.de

Im Dienst der karitativen Arbeit

22 Februar 2018
Br-Online

Interview mit Sant'Egidio Mitgründer Andrea Riccardi

22 Februar 2018
Sonntagsblatt

Die katholischen 68er

die ganze presseschau
• GESCHEHEN
16 November 2017 | FLORENZ, ITALIEN

Marcia in memoria della deportazione degli ebrei di Firenze

5 November 2017 | GENUA, ITALIEN

Marcia in memoria della deportazione degli ebrei di Genova

10 Oktober 2017

Presentazione del libro ''Io desidero la pace. Morris Sciarcon, ebreo di Rodi sopravvissuto alla Shoah''

ALLE SITZUNGEN DES GEBETS FÜR DEN FRIEDEN
• KEINE TODESSTRAFE
10 Oktober 2017

On 15th World Day Against the Death Penalty let us visit the poorest convicts in Africa

7 Oktober 2015
VEREINIGTE STAATEN

The World Coalition Against the Death Penalty - XIII world day against the death penalty

5 Oktober 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte

24 September 2015

Pope Francis calls on Congress to end the death penalty. "Every life is sacred", he said

12 März 2015
AFP

Arabie: trois hommes dont un Saoudien exécutés pour trafic de drogue

12 März 2015
Associated Press

Death penalty: a look at how some US states handle execution drug shortage

9 März 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia

9 März 2015
AFP

Le Pakistan repousse de facto l'exécution du meurtrier d'un critique de la loi sur le blasphème

9 März 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens

28 Februar 2015
VEREINIGTE STAATEN

13 Ways Of Looking At The Death Penalty

15 Februar 2015

Archbishop Chaput applauds Penn. governor for halt to death penalty

11 Dezember 2014
MADAGASKAR

C’est désormais officiel: Madagascar vient d’abolir la peine de mort!

gehen keine todesstrafe
• DOKUMENTE

Homilía del cardenal Jaime Lucas Ortega y Alamino, arzobispo de La Habana, en la liturgia de acción de gracias por el 47 aniversario de la Comunidad de Sant'Egidio

alle dokumente

FOTOS

976 besuche

988 besuche

1067 besuche

1013 besuche

1005 besuche
alle verwandten medien