change language
du bist dabei: home - pressearchiv newsletterkontaktlink

Unterstützung der Gemeinschaft

  
14 Oktober 2016

Sant'Egidio Camerun, a Douala aperta la Porta Santa mobile dei detenuti

 
druckversion

«Che bella la vostra iniziativa di passare attraverso una Porta mobile del Giubileo, per andare incontro a Lui! Il materiale è umile ma l'iniziativa è così nobile». Il mittente è papa Francesco e i destinatari sono i prigionieri di New Bell, a Douala, in Camerun.
All'inizio dell`Anno Santo, con la Comunità di Sant'Egidio e il cappellano, i carcerati hanno realizzato una semplice Porta Santa, ad arco, fabbricata in legno e cartone. «Ogni domenica - racconta Yolande Ketchanji, di Sant`Egidio - l'abbiamo portata nei diversi reparti della prigione, permettendo di vivere il Giubileo della misericordia agli oltre 3mila detenuti di New Bell». Quando il Papa è venuto a sapere dell'iniziativa, ha scritto al vescovo della diocesi Samuel Kléda, presidente della Conferenza episcopale camerunense, per esprimere «vicinanza spirituale». «Ma prima di me - si legge nella lettera - il Signore stesso era già venuto presso di voi, per essere un compagno fedele. Che vi dia la forza di continuare a camminare con lui, vivendo e testimoniando la sua misericordia». Assicurando la sua preghiera per i detenuti, i loro familiari e amici, Francesco dice: «Questo tempo di prova che attraversate, se cercate di viverlo con il Signore, può rivelarsi di una fecondità spirituale eccezionale».
Dietro le sbarre di Douala, la popolazione rispecchia quella del Camerun sudoccidentale, a maggioranza cristiana con una significativa presenza musulmana. Tra chi ha varcato la speciale Porta Santa mobile, ci sono anche alcuni adolescenti, imprigionati per aver rubato un panino o perché trovati senza documenti nelle retate che colpiscono i ragazzi di strada. Il sovraffollamento è forte e, dall'anno scorso, l'incendio di un'ala di New Bell costringe parte dei detenuti a dormire all'aperto.
Da anni la Comunità di Sant'Egidio visita con fedeltà una decina di carceri camerunensi. A Tcholliré e nel Nord incontrano anche minorenni arrestati per aver fatto parte di Boko Haram, reclutati perché poveri: ragazzi di strada, oppure venduti dalle loro famiglie per pochi soldi. Quando sono arrestati, spesso solo perché potenzialmente arruolabili, Sant'Egidio ascolta le loro storie e prova a farli studiare. «Questo - spiegano - è il nostro modo di costruire la pace e di combattere il terrorismo».
A Douala, invece, c'è anche un braccio della morte, seppur da due anni in Camerun non si effettuino esecuzioni. I condannati alla pena capitale partecipano alla preghiera della Comunità e, appena ottengono il permesso, vanno a trovare i malati negli altri reparti del carcere. «Quando noi non possiamo entrare - conclude Ketchanji - è uno dei detenuti a guidare la preghiera»
.


 LESEN SIE AUCH
• NEWS
22 Dezember 2017
NAKURU, KENIA

In Teilen der Welt ist Wasser das schönste Weihnachtsgeschenk: eine Zisterne für die Gefangenen von Nakuru

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
14 August 2017
MAROUA, KAMERUN

Lesen und Schreiben lernen im Gefängnis – so beginnt die Freiheit

IT | ES | DE | FR
16 Juni 2017
JOS, NIGERIA

Sant’Egidio organisiert fließendes Wasser für das Jugendgefängnis von Jos in Nigeria

IT | ES | DE | FR
3 Kann 2017
ABUJA, NIGERIA

Hilfsgüter für Frauen im Gefängnis von Suleja

IT | EN | ES | DE | PT | NL
9 März 2017
MAPUTO, MOSAMBIK

Essen und Rosen im Frauengefängnis Ndlavela in Mosambik verteilt, wo die Armut zur Verlassenheit wird

IT | ES | DE | PT
21 Februar 2017
EL SALVADOR

25 Jahre Frieden in El Salvador - Sant' Egidio feiert mit der Versendung von Hilfsgütern an Gefangene

IT | ES | DE | FR | PT | NL | RU
alle neuigkeiten
• RELEASE
2 Januar 2018
Il Messaggero - ed. Civitavecchia

La comunità di Sant'Egidio offre il pranzo ai detenuti

29 Dezember 2017
La Stampa

Sant’Egidio e il pranzo della serenità nel carcere

29 Dezember 2017
Avvenire

Kenya, Natale in cella. Adesso arriva l'acqua

24 November 2017
La Repubblica - Ed. Firenze

Fuori dal carcere: la guida per orientarsi in città

23 November 2017
Famiglia Cristiana

Quelle coperte che scaldano le notti degli ultimi di Roma

24 September 2017
Notizie Italia News

Giovani stranieri in carcere

die ganze presseschau
• KEINE TODESSTRAFE
10 Oktober 2017

On 15th World Day Against the Death Penalty let us visit the poorest convicts in Africa

7 Oktober 2015
VEREINIGTE STAATEN

The World Coalition Against the Death Penalty - XIII world day against the death penalty

5 Oktober 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte

24 September 2015

Pope Francis calls on Congress to end the death penalty. "Every life is sacred", he said

12 März 2015
AFP

Arabie: trois hommes dont un Saoudien exécutés pour trafic de drogue

12 März 2015
Associated Press

Death penalty: a look at how some US states handle execution drug shortage

9 März 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia

9 März 2015
AFP

Le Pakistan repousse de facto l'exécution du meurtrier d'un critique de la loi sur le blasphème

9 März 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens

28 Februar 2015
VEREINIGTE STAATEN

13 Ways Of Looking At The Death Penalty

15 Februar 2015

Archbishop Chaput applauds Penn. governor for halt to death penalty

11 Dezember 2014
MADAGASKAR

C’est désormais officiel: Madagascar vient d’abolir la peine de mort!

gehen keine todesstrafe
• DOKUMENTE
Comunità di Sant'Egidio

ALCUNI NUMERI DELLA SOLIDARIETA’ NEL 2012 DALLA COMUNITA’ DI SANT’EGIDIO

Comunità di Sant'Egidio

Le carceri in Italia:tra riforma, sovraffollamento e problemi di bilancio. Analisi e proposte delle Comunità di Sant'Egidio

Comunità di Sant'Egidio

Mai così tanti in carcere nella storia dell’Italia Repubblicana

Comunità di Sant'Egidio

CALANO I REATI, MA CRESCONO GLI ARRESTI E LE DETENZIONI

alle dokumente

FOTOS

136 besuche

174 besuche

150 besuche

163 besuche

173 besuche
alle verwandten medien