change language
du bist dabei: home - pressearchiv newsletterkontaktlink

Unterstützung der Gemeinschaft

  
9 November 2016

Domenica Messa col Papa

I senza fissa dimora in Vaticano «Francesco, un grande amico»

I senza fissa dimora in Vaticano «Francesco, un grande amico»

 
druckversion

Sono gli invisibili per antonomasia, gli scartati da tutti, i più poveri tra i poveri. Forse proprio per questo il Papa ha voluto che nell'Anno Santo ci fosse un momento interamente dedicato a loro. Venerdì 11 novembre si aprirà il Giubileo dei senza fissa dimora, o, meglio, delle «persone socialmente escluse», che riunirà in Vaticano oltre 5mila uomini e donne provenienti da 22 Paesi, coinvolgendo 121 tra associazioni e parrocchie impegnate nel settore.
Un esercito di "senza voce" con alle spalle ciascuno una storia differente. Vicende di povertà "ereditata" dalla nascita o effetto della grave crisi economica, di perdita di se stessi a seguito di una malattia, di esistenze randagie per colpa di una dipendenza, di legami familiari che si spezzano, di bruschi abbandoni. In comune, la solitudine, qualche volta cercata, quasi sempre subita, e l'assenza di un tetto sotto cui trovare riparo.
Ricco il programma della «tre giorni» che li vedrà protagonisti. In particolare, nella mattina dell' 11 novembre i senza fissa dimora parteciperanno a un momento di catechesi presieduto dal Papa in Aula Paolo VI, mentre il giorno dopo saranno protagonisti di testimonianze nella Basiliche giubilari e di una grande Veglia di preghiera in San Paolo fuori le Mura. Il culmine del "loro" Giubileo sarà, però, domenica 13 alle 10 in San Pietro con la partecipazione alla Messa celebrata dal Pontefice.
«Tutti sanno che il Papa è il grande amico dei senza tetto - ha detto, presentando l'evento, Carlo Santoro, della Comunità di Sant'Egidio, che è tra gli organizzatori della tre giorni -. Sin dall'inizio del pontificato, se ne è fatto carico dimostrando che ognuno, nel suo, può fare qualcosa per restituire un po' di dignità agli ultimi della terra». E il pensiero corre al dormitorio "Dono di misericordia", affidato alle missionarie della carità cioè "le suore di Madre Teresa di Calcutta", alle docce e al servizio di Barberia sotto il Colonnato del Bernini, alla visita riservata solo a loro della Cappella Sistina. Piccole luci di un interminabile rosario di parole e gesti tutti da ricordare.
A legarli insieme, la denuncia, in primis durante la visita a Lampedusa (8 luglio 2013), della globalizzazione dell'indifferenza. «Ci siamo abituati - ricordò allora Francesco - alla sofferenza dell'altro» che «non ci riguarda, non ci interessa, non è affare nostro». Un richiamo che si tradusse in un'immagine drammaticamente suggestiva durante la visita, il 24 settembre 2015, ai senzatetto di Washington. «Il Figlio di Dio - disse allora - è entrato in questo mondo come uno che non ha casa. Il Figlio di Dio ha saputo che cos'è cominciare la vita senza un tetto». O forse, il punto di partenza va trovato ancora più indietro, occorre riandare al 16 marzo 2013, pochi giorni dopo l'elezione al soglio di Pietro, a quelle parole per cosi dire programmatiche del Papa argentino: «Come vorrei una Chiesa povera per i poveri». Espressione che, non a caso, campeggia sul sito dell'Associazione francese "Fratello", impegnata nell'organizzazione di eventi "con" e "per" persone in situazione di esclusione, tra cui appunto questo speciale Giubileo. E il cui portavoce Frarwois Le Forestier è intervenuto alla presentazione dell'evento. «Spesso si evitano di vedere i senza tetto - ha aggiunto Carlo Santoro -. Sono gli scartati di cui parla sempre Bergoglio facendo capire che nessuno si può tirare fuori quando si parla di loro». Uomini e donne su cui non si accendono mai i riflettori, spesso ignorati per evitare fastidi, disagi e sensi di colpa. Ma a cui il Papa, citando il Vangelo, non si stanca mai di ripetere: «Siete importanti per la Chiesa», «voi e non i soldi, siete la sua ricchezza».


 LESEN SIE AUCH
• NEWS
23 Januar 2018
PERU

Die Gemeinschaft Sant’Egidio von Lima bei Treffen mit Papst Franziskus

IT | ES | DE | FR | PT
13 Januar 2018

Der Welttag des Migranten und Flüchtlings ermutige Europa zur Förderung der Integration – vorbildliches Modell der humanitären Korridore zur Nachahmung

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
1 Januar 2018
ROM, ITALIEN

Gruß und Ermutigung durch Papst Franziskus für die Teilnehmer der Kundgebungen „Friede auf der ganzen Erde”

IT | ES | DE | FR | PT | NL | HU
22 Dezember 2017
ROM, ITALIEN

Andrea Riccardi wurde von Papst Franziskus in Audienz empfangen: Humanitäre Korridore und Frieden waren Gesprächsthemen

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL | ID
17 Dezember 2017

Herzlichen Glückwunsch Papst Franziskus! Vielen Dank für die Freude eines Evangeliums, das Arme und Peripherien erreicht und der Welt einen Weg der Barmherzigkeit und des Friedens weist

IT | DE | FR | ID
27 November 2017
HONGKONG

Das ‚Home of Mercy‘, ein Haus für Obdachlose, neu eröffnet

IT | ES | DE | FR | PT | PL
alle neuigkeiten
• RELEASE
26 Februar 2018
Avvenire

Emergenza freddo. Rifugi e parrocchie aperte ai senza dimora

26 Februar 2018
Avvenire

Emergenza freddo. Rifugi e parrocchie aperte ai senza dimora

24 Februar 2018
La Repubblica - Ed. Roma

Roma, Burian: arriva il gelo dalla Siberia. "Subito più letti per i clochard”

24 Februar 2018
Avvenire

A spasso per Milano aiutando l'Africa

24 Februar 2018
Il Sole 24 ore

Emergenza freddo, S. Egidio: non lasciamo soli i senza dimora

24 Februar 2018
La Repubblica.it

Bologna, appello di S.Egidio: "Coperte e maglioni per i senzatetto"

die ganze presseschau
• KEINE TODESSTRAFE
10 Oktober 2017

On 15th World Day Against the Death Penalty let us visit the poorest convicts in Africa

7 Oktober 2015
VEREINIGTE STAATEN

The World Coalition Against the Death Penalty - XIII world day against the death penalty

5 Oktober 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte

24 September 2015

Pope Francis calls on Congress to end the death penalty. "Every life is sacred", he said

12 März 2015
AFP

Arabie: trois hommes dont un Saoudien exécutés pour trafic de drogue

12 März 2015
Associated Press

Death penalty: a look at how some US states handle execution drug shortage

9 März 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia

9 März 2015
AFP

Le Pakistan repousse de facto l'exécution du meurtrier d'un critique de la loi sur le blasphème

9 März 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens

28 Februar 2015
VEREINIGTE STAATEN

13 Ways Of Looking At The Death Penalty

15 Februar 2015

Archbishop Chaput applauds Penn. governor for halt to death penalty

11 Dezember 2014
MADAGASKAR

C’est désormais officiel: Madagascar vient d’abolir la peine de mort!

gehen keine todesstrafe
• DOKUMENTE

Zeugnis von Jaime Aguilar, Gemeinschaft Sant'Egidio in El Salvador

alle dokumente

FOTOS

246 besuche

307 besuche

234 besuche

242 besuche
alle verwandten medien