change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
17 Aprile 2016 | ROMA, ITALIA

Accoglienza, lingua, integrazione per i profughi siriani ospiti di Papa Francesco

Via dagli orrori della guerra, inizia una nuova vita. Nour: speriamo il gesto del papa cambi l'opinione pubblica. Guarda il video

 
versione stampabile
Tre famiglie siriane, dodici persone, la metà bambini: hanno lasciato la Siria quando la guerra è entrata nelle loro case, poi un viaggio lungo e pericoloso li ha portati in Turchia e poi in Grecia. Due giorni fa, sabato 16 aprile, è cambiata la loro vita. Sono i dodici profughi siriani che Papa Francesco ha voluto portare con sé a Roma tornando da Lesbo. Gli ospiti del Papa sono accolti dalla Comunità di Sant'Egidio, onorata di poter offrire la propria collaborazione in quello che Andrea Riccardi ha definito un gesto di "umanità e concretezza" del Papa.

Una nuova vita è iniziata per Hasan e Nour, Ramy e Suhila, Osama e Wafa, e i loro bambini, tanta voglia di visitare Roma, ma anche di comunicare: il primo giorno hanno già iniziato a frequentare le lezioni della scuola di italiano della Comunità, dove sono stati accolti dagli studenti provenienti dai diversi continenti.

Ecco una rassegna con foto, video e articoli e approfondimenti sulla loro storia.

VIDEO  PHOTOGALLERY  APPROFONDIMENTI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 

 

OGGETTI ASSOCIATI

 LEGGI ANCHE
• NEWS
22 Gennaio 2018
PERU

La Comunità di Sant'Egidio di Lima agli incontri con papa Francesco in Perù

IT | ES | DE | FR | PT
18 Gennaio 2018
TORINO, ITALIA

Le periferie svuotate. Primo allarme di Francesco. Il commento di Andrea Riccardi sul Corriere della Sera

14 Gennaio 2018

Papa Francesco traccia la differenza tra immigrazione e invasione: il commento di Andrea Riccardi sul Corriere della Sera

12 Gennaio 2018

La Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato incoraggi l'Europa a promuovere e integrare - Seguire il modello dei corridoi umanitari

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
12 Gennaio 2018

Accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati: il messaggio di Papa Francesco per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2018

31 Dicembre 2017
ROMA, ITALIA

Il saluto e l'incoraggiamento di papa Francesco ai partecipanti alla manifestazione 'Pace in tutte le terre'

IT | ES | DE | FR | PT | NL | HU
tutte le news
• STAMPA
12 Marzo 2018
RP ONLINE

Flucht, Abi, Studium

20 Febbraio 2018
OnuItalia

Rohingya: la crisi nei colloqui di Sant’Egidio con la premier del Bangladesh

20 Febbraio 2018
Vatican Insider

Sant’Egidio si unisce alla Giornata di digiuno per Congo e Sud Sudan indetta dal Papa

20 Febbraio 2018
SIR

Giornata preghiera e digiuno: Comunità di Sant’Egidio, adesione all’invito del Papa. Veglia nella basilica di Santa Maria in Trastevere a Roma e in molte città italiane

16 Febbraio 2018
Corriere della Sera

Dal palazzo alla tenda.Il cristianesimo in cammino

13 Febbraio 2018

Der Weg bleibt beschwerlich

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
3 Ottobre 2015
STATI UNITI

Il Governatore del Missouri commuta la condanna di Kimber Edwards

23 Settembre 2015
STATI UNITI

Papa Francesco al Congresso Usa: “Abolite la pena di morte. La vita è sacra!"

24 Marzo 2015
GIAPPONE

Messaggio a 1 anno dalla liberazione di Iwao Hakamada

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

L'omelia di Mons. Marco Gnavi alla preghiera Morire di Speranza, in memoria dei profughi morti nei viaggi verso l'Europa

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

Intervista a Papa Francesco in occasione del viaggio apostolico in Svezia

SCHEDA: Cosa sono i corridoi umanitari

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

tutti i documenti
• LIBRI

Uno sguardo su Cuba. L'inizio del dialogo





Francesco Mondadori
tutti i libri

FOTO

221 visite

242 visite

165 visite

234 visite

221 visite
tutta i media correlati