change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
28 Ottobre 2011 | HONDURAS

Alluvione in Honduras: la Comunità di Sant'Egidio porta aiuti alle popolazioni colpite nel sud del Paese

 
versione stampabile

Solo poche immagini delle terribili alluvioni che hanno colpito il Centro America sono filtrate oltreoceano. Ma la situazione di queste poplazioni, già povere, è veramente drammatica.

Le Comunità di Sant’Egidio dell'America Centrale sono impegnate a portare soccorsi alle popolazioni colpite.

In Honduras, da Tegucigalpa sono state raggiunte alcune località, che hanno subito la violenza delle inondazioni, per distribuire cibo e indumenti, raccolti grazie alal collaborazione con alcune parrocchie del centro della capitale, come quella di San Juan Bautista e di Santa Clara e nel quartiere di Miraflores, come anche  fuori dai supermercati e all’università.

Nel municipio di Playa grande, nella zona sud di Nacaome valle, dove vivono 60.000 persone, il fiume ha invaso i villaggi e la gente è stata evacuata con le canoe dalla Croce Rossa.
Ci sono gravi danni per l’agricoltura e gli allevamenti di gamberi e la pesca; si tratta di gente già molto povera che ha perso il poco che aveva.

C’è tristezza e sconforto e tanti, che hanno perso tutto, vorrebbero andare a vivere altrove. Ora piove di meno, ma ci si confronta con il triste bilancio dei morti (18 persone) e dei circa 60.000 “desplazados”, senza tetto; alcune località sono ancora isolate per la distruzione delle strade.

“Arrivando nella zona di Nacaome Valle y Costa de los Amates – racconta Arleni Mejia - ci rendiamo conto che non hanno ancora ricevuto nessun aiuto, c’è bisogno di cibo.
La gente ci ha ricevuto con gioia, disciplinata e sorpresa per la solidarietà inaspettata. Molti colleghi e amici hanno collaborato con la Comunità nella raccolta ed eravamo accompagnati da tre medici volontari con una piccola farmacia di primo soccorso”.

Già nel 1998 l’uragano Mitch aveva lasciato in Honduras, nella sua scia di dolore, 5.657 morti e 8.058 dispersi, mentre 285.000 persone hanno perso la casa. 

Questa nuovo disastro colpisce nuovamente le stesse zone rurali molto povere e provate dalle calamità naturali e dal mancato sviluppo sociale.

 

 

 


 


GUARDA LA PHOTOGALLERY


 LEGGI ANCHE
• NEWS
11 Gennaio 2018
MALAWI

Vestiti nuovi per 160.000 bambini in Malawi

IT | ES | DE | FR | PT | NL | HU
22 Dicembre 2017
BANGLADESH

Non dimentichiamo il popolo rohingya: la seconda missione di Sant'Egidio nei campi profughi

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
14 Dicembre 2017
LIBIA

Libia: aiuti umanitari agli ospedali della regione del Fezzan

IT | ES | DE | FR | NL
29 Novembre 2017

In partenza una nuova missione di Sant'Egidio nei campi dei rohingya in Bangladesh

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL | ID | PL
7 Novembre 2017
BANGLADESH

I primi aiuti di Sant'Egidio per i profughi rohingya arrivano nei campi in Bangladesh

IT | ES | DE | FR | CA | NL | RU
21 Settembre 2017
MESSICO

Terremoto in Messico: i primi aiuti della Comunità di Sant'Egidio

IT | ES | DE | FR | CA
tutte le news
• STAMPA
25 Novembre 2017
La Vanguardia

La Comunidad de San Egidio se vuelca con los rohinyá mientras se espera al Papa

14 Novembre 2017
Radio Vaticana

Viaggio tra i profughi Rohingya, fuggiti dal Myanmar

23 Agosto 2017
Domradio.de

"Franziskus kann für Umdenken sorgen"

21 Potrebbe 2017
Corriere della Sera

Ivanka vedrà il Pontefice e poi andrà a Sant'Egidio

16 Novembre 2016
Münstersche Zeitung

"Grazie mille, Papa Francesco"

2 Novembre 2016
Il Sole 24 ore - Sanità

Connessi al Centrafrica

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

Matteo Zuppi

Dieci anni della Comunità di Sant’Egidio con l’Albania: Intervento di Don Matteo Zuppi

Piero Bestaggini

Progetto AIDS in Mozambico: un programma per il rafforzamento generale della sanità e per la lotta all'AIDS. Relazione di Piero Bestaggini

Katsuji Iwahashi

Il Giappone dopo il sisma di Rev. Katsuji Iwahashi

Kansho Kayaki

Il Giappone dopo il sisma di Kansho Kayaki

tutti i documenti

FOTO

646 visite

361 visite

597 visite

185 visite

486 visite
tutta i media correlati
APPROFONDIMENTI

SOLIDARIETA’ CON LE VITTIME DELL'EMERGENZA UMANITARIA IN CENTRO AMERICA:

AIUTACI ANCHE TU!

DONAZIONE ONLINE
causale "Alluvioni in Centro America"


oppure

c/c bancario e postale
807040
Comunità di S.Egidio-ACAP Onlus
IBAN: IT67D076010

3200000000807040
SWIFT:
BPPIITRRXXX