change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
9 Febbraio 2015 | ROMA, ITALIA

"Una Comunità che fa cose nuove nelle periferie del mondo abbattendo i muri e costruendo la pace"

Liturgia per il 47° anniversario di Sant’Egidio, presieduta dal cardinale di Cuba Ortega y Alamino. Marco Impagliazzo: "Un umanesimo amico dei poveri preserva la società intera dall’imbarbarimento"

 
versione stampabile

San Giovanni in Laterano in festa questa sera per il 47° anniversario della Comunità di Sant’Egidio. Dalle 18 in poi, nonostante il freddo pungente, la Basilica è stata riempita, nelle sue navate, di un popolo che rappresentava tutta la città: giovani, adulti, abitanti del centro insieme a chi risiede nelle periferie e a tanti poveri che fanno parte di questa famiglia nata a Roma nel febbraio 1968, ma ormai diffusa in 73 Paesi del mondo con oltre 60 mila persone, più migliaia di amici e sostenitori.

A presiedere la celebrazione il cardinale Jaime Lucas Ortega y Alamino, arcivescovo dell’Havana, protagonista del ruolo esercitato dalla Chiesa nel cambiamento dei rapporti tra Cuba e gli Stati Uniti: “In quasi mezzo secolo – ha detto nella sua omelia - la Comunità ha creato, spesso in un mondo difficile, “cose nuove”. Oggi, dopo quarantasette anni, continua a spendersi con passione ed entusiasmo, in un mondo complesso e conflittuale, nelle grandi periferie umane, per incontrare i poveri, sanare le ferite, abbattere i muri, far nascere la pace. In un mondo complesso, voi operate con semplicità evangelica”.

Il cardinale ha anche ricordato l’inedita preghiera interreligiosa per la pace, promossa proprio dalla Comunità di Sant’Egidio a La Havana, che ha preceduto la svolta nei rapporti tra Cuba e Stati Uniti, parlando di “miracolo del disgelo”. Un muro, quello della diffidenza tra i due Stati, “che sembrava incrollabile: ma nulla è impossibile a Dio”. Ha parlato di “un tempo nuovo, di incontro e di dialogo” tra Cuba e Usa e si è augurato che “quell’importante segnale possa contagiare il mondo intero”, in particolare l’Ucraina, la Siria e l’Iraq.

Il presidente della Comunità di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo, salutando il popolo che ha riempito la basilica – tra cui anche il Presidente del Senato Pietro Grasso, alcuni ministri e rappresentanti delle istituzioni – dopo aver ringraziato il cardinale Alamino “per il suo grande lavoro a favore della pace e dello sviluppo del popolo cubano”, ha insistito sull’importanza dell’amicizia con i poveri come chiave per misurare l’umanità delle nostre società: “Ci hanno spiegato tante cose del mondo che non ci sarebbero state chiare o comprensibili: sono bussole sicure della cultura dell’umano, perché mostrano la vita nella sua verità. Un umanesimo amico dei poveri ha in sé un senso di universalità: riguarda tutti e preserva la società intera dall’imbarbarimento”. E ancora: “L’uomo e la donna della globalizzazione spesso sono bloccati da una vita vissuta per se stessi. Per questo conoscono poco la felicità. Ma la felicità non esiste senza generosità”.

Impagliazzo ha ricordato infine la visita di Papa Francesco alla Comunità del 15 giugno scorso, quando ha incoraggiato Sant’Egidio ad andare avanti “su questa strada: preghiera, poveri e pace”, facendo “la vera rivoluzione, che è quella della compassione e della tenerezza”, costruendo l’amicizia al posto dei fantasmi dell’inimicizia e dell’indifferenza”.

Numerose altre feste e celebrazioni sono in programma nei prossimi giorni in diversi angoli del mondo, là dove è presente la Comunità, tutte all’insegna delle tre parole, “Preghiera, Poveri e Pace”, che secondo Papa Francesco costituiscono il “programma” della Comunità sin dal suo inizio.

L'omelia del card. Alamino

OGGETTI ASSOCIATI
FOTO

579 visite

556 visite

565 visite

593 visite

554 visite

597 visite

552 visite

 LEGGI ANCHE
• NEWS
14 Dicembre 2017
ROMA, ITALIA

Visita online il presepe di Sant'Egidio: Gesù accolto da poveri, malati, chi non ha casa, e uomini di ogni fede

IT | ES | DE | FR | CA | NL
4 Settembre 2017
MADRID, SPAGNA

La festa di Sant'Egidio con la Comunità di Madrid

1 Settembre 2017

1 settembre, memoria di Sant'Egidio. La Comunità che ne ha preso il nome rende grazie in ogni parte del mondo

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | ID
1 Settembre 2017
ROMA, ITALIA

1 settembre, Sant'Egidio in festa accoglie nella chiesa di Trastevere tutti coloro che vogliono sostare nella preghiera

IT | ES
22 Giugno 2017
ROMA, ITALIA

Il Ministro degli Esteri di Cuba in visita a Sant'Egidio

IT | ES | DE | FR
8 Potrebbe 2017
FIRENZE, ITALIA

A Firenze per l'anniversario della Comunità il card. Betori richiama il legame tra Vangelo e gioia nell'esperienza di Sant'Egidio

tutte le news
• STAMPA
25 Febbraio 2018
kathpress

Kardinal Marx fordert mehr Engagement für Einheit der Menschen

25 Febbraio 2018
Domradio.de

"Gräben zuschütten"

25 Febbraio 2018

„Gräben zuschütten, Spaltungen überwinden“

24 Febbraio 2018
Domradio.de

Im Dienst der karitativen Arbeit

22 Febbraio 2018
Br-Online

Interview mit Sant'Egidio Mitgründer Andrea Riccardi

22 Febbraio 2018
Sonntagsblatt

Die katholischen 68er

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Saluto di Marco Impagliazzo al termine della liturgia per il 48° anniversario della Comunità di Sant’Egidio

Dove Napoli 2015

Comunità di Sant'Egidio: Brochure Viva gli Anziani

Analisi dei risultati e dei costi del programma "Viva gli Anziani"

Messaggio del Patriarca ecumenico Bartolomeo I, inviato al Summit Intercristiano di Bari 2015

Marco Impagliazzo

Saluto di Marco Impagliazzo alla liturgia di ringraziamento per il 47° anniversario della Comunità di Sant’Egidio

tutti i documenti
• LIBRI

Il martirio degli armeni





La Scuola

Elogio dei poveri





Francesco Mondadori
tutti i libri

FOTO

1012 visite

1004 visite

975 visite

988 visite

1066 visite
tutta i media correlati