change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
6 Agosto 2015 | KYOTO, GIAPPONE

Troppe guerre, troppe armi. Hiroshima 70 anni dopo la tragedia atomica per una via di pace #warneveragain

Un convegno sulle prospettive del disarmo nucleare nel 70° anniversario del lancio della bomba

 
versione stampabile

In occasione del 70° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale e a 70 anni dalla tragedia della bomba atomica da Hiroshima si è levata una voce unanime e forte: “Mai più la guerra!”.

Il Symposium "War Never Again" organizzato dalla Comunità di Sant'Egidio, insieme alle associazioni religiose del Giappone,  ha dato voce al grido di dolore che ancora oggi sale da tanti luoghi del pianeta in cui la guerra non è il passato ma il triste presente.

Ad Hisoshima ricordando la tragedia del 6 agosto 1945 - il fatale sgancio atomico in cui persero la vita decine di migliaia di persone, mentre altrettante nel tempo hanno sofferto per le radiazioni e i loro effetti -  è apparso chiaro che il futuro del genero umano appare ancora troppo incerto a causa dei 16 mila ordigni nucleari disponibili nel mondo, capaci di provocare tragedie indescrivibili per tutto il genere umano.

Alberto Quattrucci, a nome della Comunità di Sant'Egidio, nel suo intervento ha ricordato come "in un mondo globalizzato, ma sempre più frammentato, assistiamo alla crescita dei conflitti in diverse aree del mondo" quella che Papa Francesco ha definito più volte come terza guerra mondiale combattuta a pezzi.

Per questo la necessità di un serio confronto tra leader delle religioni ed esperti della materia, giapponesi e internazionali, per la prima volta anche dagli Stati Uniti: per individuare i passi più urgenti e necessari da compiere per giungere presto al disarmo di ogni arsenale nucleare, come sottolineato anche nell'Appello lanciato al termine della giornata.

Ad Hiroshima sono ancora forti nei cuori e nella terra i segni della distruzione e della morte. E' stato possibile ascoltarli nella testimonianza di un hibakusha, un sopravvissuto Proprio da qui allora può partire un nuovo impegno per costruire la pace che vede nella collaborazione tra religioni, culture, politica ed economia una via percorribile e concreta. Le religioni sono per la pace e la pace è delle religioni. Non possiamo dimenticare il dolore del passato perché “non c’è futuro senza memoria”, ma il ricordo del passato non deve mai diventare ragione di vendetta, piuttosto una lezione per un futuro diverso.

A margine del Symposium si è tenuta la Preghiera per la Pace delle religioni sulla montagna sacra della Scuola Tendai, sopra l'antica città di Kyoto. Si è trattato del 28° Anniversario del Religious Summit che nel 1987 il Venerabile Yamada Etai volle promuovere in Giappone per continuare e diffondere lo spirito di Assisi vissuto nella città di Francesco l'anno precedente, su invito del Santo Papa Giovanni Paolo II. Anche quest'anno è stata presente una delegazione della Comunità Sant'Egidio, legata al dialogo interreligioso e all'impegno per diffondere una cultura di pace in Giappone proprio dal 1987. I rappresentanti religiosi si sono recati ad Hiroshima per partecipare al convegno "War Never Again".

OGGETTI ASSOCIATI

 LEGGI ANCHE
• NEWS
14 Dicembre 2017
ROMA, ITALIA

Visita online il presepe di Sant'Egidio: Gesù accolto da poveri, malati, chi non ha casa, e uomini di ogni fede

IT | ES | DE | FR | CA | NL
10 Novembre 2017
GENOVA, ITALIA

A Genova la marcia in memoria della deportazione degli ebrei del novembre 1943

IT | FR
8 Novembre 2017
BARCELLONA, SPAGNA

Perché è importante ricordare la notte dei cristalli

IT | ES | CA
4 Settembre 2017
MADRID, SPAGNA

La festa di Sant'Egidio con la Comunità di Madrid

1 Settembre 2017

1 settembre, memoria di Sant'Egidio. La Comunità che ne ha preso il nome rende grazie in ogni parte del mondo

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | ID
1 Settembre 2017
ROMA, ITALIA

1 settembre, Sant'Egidio in festa accoglie nella chiesa di Trastevere tutti coloro che vogliono sostare nella preghiera

IT | ES
tutte le news
• STAMPA
25 Febbraio 2018
kathpress

Kardinal Marx fordert mehr Engagement für Einheit der Menschen

25 Febbraio 2018
Domradio.de

"Gräben zuschütten"

25 Febbraio 2018

„Gräben zuschütten, Spaltungen überwinden“

24 Febbraio 2018
Domradio.de

Im Dienst der karitativen Arbeit

22 Febbraio 2018
Br-Online

Interview mit Sant'Egidio Mitgründer Andrea Riccardi

22 Febbraio 2018
Sonntagsblatt

Die katholischen 68er

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
16 Novembre 2017 | FIRENZE, ITALIA

Marcia in memoria della deportazione degli ebrei di Firenze

5 Novembre 2017 | GENOVA, ITALIA

Marcia in memoria della deportazione degli ebrei di Genova

10 Ottobre 2017

Presentazione del libro ''Io desidero la pace. Morris Sciarcon, ebreo di Rodi sopravvissuto alla Shoah''

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• NO PENA DI MORTE
27 Ottobre 2015
GIAPPONE

Il supplizio di Iwao, da 47 anni nel braccio della morte

20 Ottobre 2015
GIAPPONE

Giustizia e diritti umani per una società senza pena di morte - #NoJusticewithoutlife in Giappone

5 Ottobre 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte

5 Ottobre 2015
GIAPPONE

Okunishi Masaru è morto a 89 dopo aver trascorso ogni giorno per 46 anni come se fosse l'ultimo

30 Giugno 2014

Giappone eseguita la condanna di Masanori Kawasaki, 68 anni

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Dove Napoli 2015

Messaggio del premier Matteo Renzi al Symposium "War Never Again" (Hiroshima, 6 agosto 2015)

Alberto Quattrucci

Intervento di Alberto Quattrucci al Symposium "War Never Again" (Hiroshima, 5 agosto 2015)

Nuclear Disarmament Symposium on the 70 th anniversary of the atomic bomb. Hiroshima, August 6 2015

Comunità di Sant'Egidio: Brochure Viva gli Anziani

Analisi dei risultati e dei costi del programma "Viva gli Anziani"

tutti i documenti
• LIBRI

Milano, 30 gennaio 1944





Guerini e Associati
tutti i libri

FOTO

1012 visite

1004 visite

975 visite
tutta i media correlati