change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
19 Agosto 2015 | GAROUA, CAMERUN

A Tcholliré, dove un ramo spezzato per scaldarsi costa anni di carcere, 9 giovani ritrovano la libertà

 
versione stampabile

Garoua, Cameroun, prigionieri liberati

Sono un po’ più di 800, i detenuti delle due prigioni di Tchollirè, nel nord del Cameroun. Quasi tutti giovanissimi, molti sono profughi centrafricani o ciadiani fuggiti dai loro paesi stretti nella morsa della guerra, che scontano anni di prigione per piccoli furti o per immigrazione clandestina.

 La scorsa settimana la Comunità di Sant’Egidio di Garoua, dopo aver distribuito sapone a tutti i detenuti, ha saputo di alcuni di loro, arrestati per aver tagliato dei rami dagli alberi di un campo per farne legna da ardere. La loro intenzione era scaldarsi, ma anche venderla per fare qualche soldo. Purtroppo erano stati fermati dalla gente inferocita e portati dal giudice.

Garoua, Cameroun, prigionieri liberatiDopo qualche mese di prigione, la pena era più che scontata, ma restava da pagare la multa. Poveri rifugiati senza mezzi, sarebbero rimasti ancora in carcere chissà quanto a lungo, se non fosse intervenuti gli amici di Sant’Egidio che hanno pagato per loro, permettendo a 9 ragazzi di ritrovare la libertà.

Ora bisogna pensare al loro futuro, aiutarli a trovare un lavoro e reinserirsi nella società. Allo stesso tempo, la Comunità ha aperto un canale di collaborazione con il nuovo capo del tribunale regionale, che si è dichiarato disponibile a considerare pene più miti per reati legati all’estrema povertà.

 

Alcune immagini dei lavori per migliorare le condizioni di detenzione  effettuati dalla Comunità di Sant'Egidio di Garoua

Garoua, Cameroun. La sistemazione dei locali infermeria del carcere Garoua, Cameroun. La sistemazione dei locali infermeria del carcere
Garoua, Cameroun. La sistemazione dei locali infermeria del carcere

 LEGGI ANCHE
• NEWS
5 Gennaio 2018
CONAKRY, GUINEA

Il ministro degli Esteri Alfano visita il centro Dream di Conakry "Qui i sogni si trasformano in realtà"

IT | DE | PT
4 Gennaio 2018
PADOVA, ITALIA

'Tutti abbiamo servito tutti': una lettera dal carcere racconta il pranzo di Natale

22 Dicembre 2017
NAKURU, KENYA

In certe parti del mondo, l'acqua è il più bel regalo di Natale: una cisterna per le detenute di Nakuru in Kenya

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
19 Dicembre 2017
ADDIS ABEBA, ETIOPIA

Una delegazione di Sant'Egidio ad Addis Abeba incontra il Presidente della Commissione dell'Unione Africana Moussa Faki

IT | DE | FR | NL
1 Dicembre 2017

​​World AIDS Day, Sant’Egidio: curare l’Africa è, oggi ancor di più, curare le sue donne

IT | DE | PT | NL | HU
30 Novembre 2017

Europa e giovani migranti, il futuro va creato in Africa. Un articolo di Andrea Riccardi sul Corriere della Sera

tutte le news
• STAMPA
24 Febbraio 2018
Avvenire

A spasso per Milano aiutando l'Africa

24 Gennaio 2018
Avvenire

Sviluppo. Alfano: «La Cooperazione è tornata al centro dell'agenda politica»

19 Gennaio 2018
Famiglia Cristiana

Europa e Africa, un destino comune

8 Gennaio 2018
OnuItalia

Alfano chiude missione in Africa al centro ‘Dream’ di Conakry (sant’Egidio)

2 Gennaio 2018
Il Messaggero - ed. Civitavecchia

La comunità di Sant'Egidio offre il pranzo ai detenuti

30 Dicembre 2017
Notizie Italia News

La politica estera italiana nell'ultima legislatura. Un breve bilancio

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

''Entente de Sant'Egidio'': Accordo politico per la pace nella Repubblica Centrafricana

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI

E adesso la palla passa a me





Guida Editori
tutti i libri

FOTO

175 visite

150 visite

168 visite

153 visite

149 visite
tutta i media correlati