change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
24 Ottobre 2015 | MONACO, GERMANIA

Rifugiati, Sant’Egidio: il Parlamento della Baviera premia la Comunità per l’accoglienza e l’integrazione

Un premio per chi non costruisce muri ma ponti perchè accogliere e integrare è il futuro dell'Europa

 
versione stampabile

Un premio per chi non costruisce i muri, ma crede che accogliere e integrare sia il futuro dell’Europa. E’ la scelta del parlamento bavarese, che il 22 ottobre, a Monaco, ha consegnato il Bürgerpreis (Premio Cittadino), alla Comunità di Sant’Egidio per il suo lavoro con i rifugiati in questa regione della Germania dove continuano a registrarsi migliaia di arrivi. Nella motivazione dell’onorificenza, Barbara Stamm, presidente del parlamento bavarese, ha insistito su due aspetti dell’impegno di Sant’Egidio con i profughi: la gratuità e la sua durata nel tempo.

Oltre a contribuire alla gestione di situazioni di emergenza, come nelle ultime settimane, la Comunità sostiene infatti, ormai da anni, il processo di integrazione, così necessario alla società tedesca come a tutta l’Europa. E’ dal 1989 che in Baviera, a Monaco e a Würzburg, e in altre città della Germania, Sant’Egidio è vicino alle condizioni di vita degli immigrati e dei rifugiati. Tante le attività intraprese in questa direzione, a cominciare dall’insegnamento del tedesco, fondamentale per l’integrazione: in oltre 25 anni sono circa 10.000 gli stranieri che hanno frequentato la scuola di lingua e cultura tedesca, acquisendo così uno dei requisiti indispensabili – secondo la legge in vigore in Germania – per il conferimento della cittadinanza. Molto partecipati, in diverse città tedesche, sono alcuni appuntamenti della memoria, come la preghiera “Morire di speranza”, in ricordo dei migranti che hanno perso la vita nel tentativo di raggiungere l’Europa. Numerosi anche gli immigrati – compresi i rifugiati – che svolgono una preziosa attività di volontariato insieme alla Comunità, segno di pieno inserimento nella società tedesca.

Negli anni è cresciuta inoltre la presenza del movimento “Genti di Pace”, composto da “nuovi europei” appartenenti a nazioni e religioni diverse, che promuovono iniziative culturali, manifestazioni per la pace e propongono un modello concreto di coabitazione. In una società, come quella tedesca, che ha recentemente mostrato – pur fra tante difficoltà - un volto accogliente e aperto dell’Europa, il premio del Parlamento bavarese a Sant’Egidio è un invito a non costruire i muri ma a rafforzare l’impegno di chi all’integrazione crede e contribuisce con un impegno continuativo.

Rassegna Stampa:  BR     SAT1

OGGETTI ASSOCIATI

 LEGGI ANCHE
• NEWS
5 Febbraio 2018

Mediatori interculturali, fattore di integrazione in una società plurale: oggi consegna dei diplomi

IT | ID
31 Gennaio 2018
MONACO, GERMANIA

La Comunità di Sant’Egidio ricorda il prof. Joachim Gnilka scomparso a Monaco all’età di 90 anni.

IT | DE
30 Gennaio 2018
PARIGI, FRANCIA

Bienvenue! L'arrivo a Parigi di 40 profughi siriani grazie ai corridoi umanitari

IT | ES | DE | FR | CA | ID
28 Gennaio 2018
MONACO, GERMANIA

'Il piatto più buono è quelllo dell'amicizia': lo offre Sant'Egidio a tanti amici nelle periferie di Monaco di Baviera

IT | DE
19 Gennaio 2018
MÖNCHENGLADBACH, GERMANIA

La Storia di Rawan: dalla guerra in Iraq alla Scuola della Pace

IT | ES | DE | NL | HU
15 Gennaio 2018

Papa Francesco traccia la differenza tra immigrazione e invasione: il commento di Andrea Riccardi sul Corriere della Sera

tutte le news
• STAMPA
25 Febbraio 2018
kathpress

Kardinal Marx fordert mehr Engagement für Einheit der Menschen

25 Febbraio 2018
Domradio.de

"Gräben zuschütten"

25 Febbraio 2018

„Gräben zuschütten, Spaltungen überwinden“

24 Febbraio 2018
Domradio.de

Im Dienst der karitativen Arbeit

8 Febbraio 2018
SIR

Migrazioni: Pompei (Comunità Sant’Egidio), “nuove modalità di ingresso in Italia più flessibili ed efficienti”

13 Gennaio 2018
SIR

Belgio: vescovi in visita alle famiglie di profughi accolti nelle diocesi

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI
Comunità di Sant'Egidio

Cinque proposte sull’immigrazione

L'omelia di Mons. Marco Gnavi alla preghiera Morire di Speranza, in memoria dei profughi morti nei viaggi verso l'Europa

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

Walter Kasper

Laudatio per il prof. Andrea Riccardi in occasione del conferimento del Premio Umanesimo 2016 a Berlino

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

Omelia di S.E. Card. Vegliò durante la preghiera "Morire di speranza"

tutti i documenti

FOTO

354 visite

332 visite

322 visite

345 visite

324 visite
tutta i media correlati