change language
sie sind in: home - pressearchiv newsletterkontaktlink

Unterstützung der Gemeinschaft

  
7 November 2013

L'emergenza: Sempre più famiglie alle prese con la povertà. Ma l'Unione Europea taglia i fondi

Pacco viveri, quattromila in coda raccolta alimenti in ogni quartiere

 
druckversion

LA SETTIMANA del signor Michele è ben scandita: la sua mappa della sopravvivenza non ha bisogno di scriverla. La sa a memo ria. «Ho imparato gli orari: al mattino vado alla chiesa di via Balbi. A pranzo, mi metto in coda a Vallechiara, per il panino di Sant'Egidio. E un giovedì alme - se prendo il pacco al Ghetto - racconta - basta organizzarsi. Che poi, il pacco non lo uso per me: ho due figli, tutti e due disoccupati. E quattro nipoti». Nonno Michele, come lo chiamano tutti nei centri d'ascolto dove è di casa, ha 65 anni. Vive con 400  euro al mese di pensione di invalidità, 200 gli vanno nell'affitto. Senza questo aiuto non riuscirebbe a sopravvivere.

E come lui, le quattromila persone che usufruiscono dei pacchi alimentari in centro storico: il 4,5  per cento della popolazione. Ma a fine anno, il rischio  è che il pacco resti vuoto: perché il cibo arriva per quasi il 70 per cento dal Banco alimentare Agea, che da gennaio si vedrà drasticamente ridurre i fondi dall'Unione Europea.  Nasce per questo, per supplire alla scure sul programma europeo "Dead" di aiuti alimentari- che decadrà il 31 dicembre - , il progetto di solidarietà "Girasol" messo a punto dal Municipio Centro Est e Ats 42 (amplio territoriale sociale centro est) in collaborazione con la Caritas Diocesana genovese: una rete di solidarietà con un programma  scandito di raccolte quartiere per quartiere, ogni volta Prè e dalla Stiva di San Siro, che distribuisce il cibo  usando tessere nominative (al momento, ne sono attive 120). «Il progetto GiraSol, che sta per "Gira la Solidarietà",  ha l'obiettivo di creare una rete solidale - spiega l'assessore Maria Carla Italia - una relazione di vicinanza tra supermercati, i cittadini che vorranno dare una mano e i Centri di Ascolto del nostro Vicariato. Stiamo completando il calendario per il 2014, che prevede una raccolta mensile ogni volta in un diverso supermercato». Per ora, nei pacchi ci saranno pasta, riso, scatolame (tonno, carne, pelati) e  poi latte, farina, caffè e biscotti. «Il prossimo passo - anticipa l'assessore - sarà ampliare il tipo di  prodotti: da quelli per l'igiene alla cancelleria». in un diverso supermercato del municipio. La prime saranno il 14 e il 21 dicembre.

A vivere di assistenza come Michele, in centro storico sono tanti. Sempre di più: «I Centri di Ascolto del solo Vicariato Centro Est distribuiscono in media  1.045 pacchi viveri al mese - spiega l'assessore Maria Carla Italia con Franco Catani, responsabile della Caritas Diocesana - i beni distribuiti vengono per il 67 per cento dal Banco alimentare Agea, per i128 vengono acquistati e raccolti dai Centri di Ascolto e per il 5 per cento dalla Colletta del Banco Alimentare». I pacchi sono distribuiti dai centri d'ascolto vicariali, ma anche dalla Comunità di Sant'Egidio, dal centro di Emergenia




 


 LESEN SIE AUCH
• NACHRICHTEN
10 Januar 2018
MALAWI

Neue Kleider für 160.000 Kinder in Malawi

IT | ES | DE | FR | PT | NL | HU
21 Dezember 2017
BANGLADESCH

Wir vergessen das Volk der Rohingya nicht – die zweite Hilfslieferung von Sant’Egidio in den Flüchtlingslagern

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
13 Dezember 2017
LIBYEN

Humanitäre Hilfen für Krankenhäuser in Fezzan

IT | ES | DE | FR | NL
28 November 2017

Eine weitere Hilfslieferung von Sant’Egidio für die Rohingya-Flüchtlinge ist unterwegs in die Lager in Bangladesch

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL | ID | PL
6 November 2017
BANGLADESCH

Die ersten Hilfslieferungen von Sant’Egidio für die Rohingyaflüchtlinge in den Lagern in Bangladesch

IT | ES | DE | FR | CA | NL | RU
18 Oktober 2017

Migranten, Sant’Egidio – die heute vom Europaparlament eingeleitete Reform des Dublin-Verfahrens ist positiv

IT | ES | DE | FR
all news
• RELEASE
14 Februar 2018
La Nazione

Un pasto per chi non ha nulla. Ecco come si può dare una mano

18 Januar 2018
Famiglia Cristiana

Europa e Africa, un destino comune

12 Januar 2018
SIR

Giornata migrante e rifugiato: Comunità di Sant’Egidio, “i Paesi dell’Unione europea seguano il modello dei corridoi umanitari”

29 Dezember 2017
Notizie Italia News

La politica estera italiana nell'ultima legislatura. Un breve bilancio

22 Dezember 2017
Il Messaggero

Migranti, Sant’Egidio: in 2 anni corridoi umanitari diventano modello europeo

10 Dezember 2017
Corriere della Sera

Sant’Egidio, la guida per i poveri dove mangiare, lavarsi e dormire

die ganze presseschau
• KEINE TODESSTRAFE
9 Oktober 2017

On 15th World Day Against the Death Penalty let us visit the poorest convicts in Africa

6 Oktober 2015
VEREINIGTE STAATEN

The World Coalition Against the Death Penalty - XIII world day against the death penalty

4 Oktober 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte

23 September 2015

Pope Francis calls on Congress to end the death penalty. "Every life is sacred", he said

11 März 2015
AFP

Arabie: trois hommes dont un Saoudien exécutés pour trafic de drogue

11 März 2015
Associated Press

Death penalty: a look at how some US states handle execution drug shortage

8 März 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia

8 März 2015
AFP

Le Pakistan repousse de facto l'exécution du meurtrier d'un critique de la loi sur le blasphème

8 März 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens

27 Februar 2015
VEREINIGTE STAATEN

13 Ways Of Looking At The Death Penalty

14 Februar 2015

Archbishop Chaput applauds Penn. governor for halt to death penalty

10 Dezember 2014
MADAGASKAR

C’est désormais officiel: Madagascar vient d’abolir la peine de mort!

gehen keine todesstrafe
• DOKUMENTE

Hilde Kieboom: "Die Freundschaft als Weise um Kirche zu sein"

Brigitte Meyer

„Gesichter der Armut in der Stadt von heute“ von Brigitte Meyer

Wolfgang Obermair

„Gesichter der Armut in Stadt von heute“ von Wolfgang Obermair

Pater Eric Englert

„Gesichter der Armut in der Stadt“ von Pater Eric Englert

Shoju Nakagawa

Post-Earthquake in Japan – Die Aufgabe nach der Erdbeben-Katastrophe in Ost-Japan, Nakagawa

alle dokumente

VIDEO FOTOS
9:04
Il Cuore più Grande - Storie di vita

330 besuche

657 besuche

593 besuche

612 besuche

571 besuche
alle verwandten medien