change language
sie sind in: home - pressearchiv newsletterkontaktlink

Unterstützung der Gemeinschaft

  
17 Juni 2017

Veglia per "morti di speranza"

Celebrazione per chi ha perso la vita cercando l'Europa. Incontro ecumenico nella chiesa di San Bernardino alle Monache organizzato dalla comunità di Sant'Egidio

 
druckversion

«Morire di speranza» è il titolo della veglia ecumenica organizzata domani in memoria di quanti hanno perso la vita nei viaggi verso l'Europa. L'appuntamento, due giorni prima della Giornata Mondiale del Rifugiato, è alle 18,30 presso la chiesa di San Bernardino alle Monache (in via Lanzone 13, fermata Sant'Ambrogio, linea 2 dellaMetropolitana). Nel corso della preghiera, presieduta dal vescovo ausiliare, monsignor Paolo Martinelli, saranno letti i nomi e le storie delle vittime dei viaggi della speranza.
Spiega Giorgio Del Zanna della Comunità di 
Sant'Egidio: «Affidiamo a Dio la loro memoria. Affinché non vada perduta e perché non accada più. Allo stesso tempo non smettiamo di ricordare che le morti in mare sono dovute all'assenza di vie legali per giungere in Europa. Questo è il problema: non ci sono alternative ai trafficanti e ai barconi per chi ha la casa distrutta dalle bombe in Siria, o per chi sogna un futuro migliore lontano dalla povertà dell'Africa e dalla dittatura».
Sono oltre 30 mila i dispersi del Cimitero Mediterraneo negli ultimi quindici anni, 5.022 nel 2016, l'anno in cui finora ci sono stati più morti. Nel 2017, stando a quanto rilevato dall'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), nel periodo che va dal 1 gennaio al 1 giugno, sono 1.808 quelli accertati. La maggioranza delle vittime annegate non è mai stata recuperata e, anche quando i corpi vengono ritrovati, il 60% rimane sepolto senza un'identità.
La veglia di domenica avrà carattere ecumenico: parteciperanno padre Sainuel Aregaegn dei copri etiopi, la reverenda Vickie Sims degli anglicani, i padri Tovma Kachatryan della Chiesa apostolica armena e Ambrogio Makar degli ortodossi russi.
Per 
Sant'Egidio occorre commuoversi sulle singole storie: «È la strada per combattere l'assuefazione - continua Del Zanna - di fronte alla tragedia in corso tra le due sponde nel Mediterraneo: le prossime generazioni la studieranno sui libri di storia e ci chiederanno conto di come l'Europa si è comportata, se costruendo muri o ponti, se assistendo da spettatori anestetizzati o da soccorritori. l'accoglienza ai profughi è una grande occasione per scegliere di essere più umani e non indifferenti».


 LESEN SIE AUCH
• NACHRICHTEN
30 Januar 2018
PARIS, FRANKREICH

Bienvenue! 40 syrische Flüchtlinge sind durch die in Frankreich eingerichteten humanitären Korridore angekommen

IT | ES | DE | FR | CA | ID
30 Januar 2018
ROM, ITALIEN

Die ersten Personen sind 2018 durch die humanitären Korridore in Italien angekommen. Die neue Phase des Projektes, das zum Modell der Gastfreundschaft und Integration für Europa geworden ist

IT | ES | DE | FR | CA | ID
13 Januar 2018

Der Welttag des Migranten und Flüchtlings ermutige Europa zur Förderung der Integration – vorbildliches Modell der humanitären Korridore zur Nachahmung

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
23 Dezember 2017

Flüchtlinge, Sant'Egidio: humanitäre Korridore werden zu einem Modell, die ersten Flüchlinge sind in Belgien angekommen

IT | DE | FR | NL
18 Dezember 2017

Internationaler Tag der Migranten – für eine Kultur des Dialogs, der Gastfreundschaft und der Inklusion

IT | ES | DE | FR | CA
25 November 2017
PARIS, FRANKREICH

Weitere Flüchtlinge sind in Frankreich durch die #humanitärekorridore angekommen – fünf Familien aus Syrien

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL | RU
all news
• RELEASE
27 Februar 2018
Avvenire

Cei. Atterrati a Roma 113 profughi. «La cooperazione fra istituzioni fa miracoli»

27 Februar 2018
Vatican Insider

Corridoi umanitari, 114 profughi dall’Etiopia. Galantino: no allo sciacallaggio politico

27 Februar 2018
Agenzia SIR

Corridoi umanitari: Impagliazzo (Comunità Sant’Egidio), “polemiche politiche finiranno ma il futuro è nell’integrazione”

27 Februar 2018
La Repubblica

Profughi, dal Corno d'Africa a Roma corridoio umanitario per 114 persone

27 Februar 2018
Vaticannews

Corridoi umanitari: 114 nuovi arrivi dall’Etiopia

26 Februar 2018
Agenzia SIR

Corridoi umanitari: Caritas-Sant’Egidio-Gandhi Charity, “un modello di successo per un mondo più giusto”

die ganze presseschau
• KEINE TODESSTRAFE
10 Oktober 2017

On 15th World Day Against the Death Penalty let us visit the poorest convicts in Africa

7 Oktober 2015
VEREINIGTE STAATEN

The World Coalition Against the Death Penalty - XIII world day against the death penalty

5 Oktober 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte

24 September 2015

Pope Francis calls on Congress to end the death penalty. "Every life is sacred", he said

12 März 2015
AFP

Arabie: trois hommes dont un Saoudien exécutés pour trafic de drogue

12 März 2015
Associated Press

Death penalty: a look at how some US states handle execution drug shortage

9 März 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia

9 März 2015
AFP

Le Pakistan repousse de facto l'exécution du meurtrier d'un critique de la loi sur le blasphème

9 März 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens

28 Februar 2015
VEREINIGTE STAATEN

13 Ways Of Looking At The Death Penalty

15 Februar 2015

Archbishop Chaput applauds Penn. governor for halt to death penalty

11 Dezember 2014
MADAGASKAR

C’est désormais officiel: Madagascar vient d’abolir la peine de mort!

gehen keine todesstrafe
• DOKUMENTE

Hilde Kieboom: "Die Freundschaft als Weise um Kirche zu sein"

alle dokumente