change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
14 Ottobre 2012

Grande successo della manifestazione "Siamo tutti romani"

Centinaia di giovani di Roma dicono no a razzismo, antisemitismo, antigitanismo. L'incontro con Rita Prigmore, testimone della persecuzione di rom e sinti.

 
versione stampabile

Oltre cinquecento studenti liceali e universitari si sono dati appuntamento allo Scout Center Roma per partecipare a “Siamo tutti romani. Giovani europei contro il razzismo”. L’incontro, cui hanno aderito numerose associazioni studentesche, si è tenuto alla vigilia di una data importante per Roma, il 69° anniversario della deportazione di oltre mille ebrei romani verso il lager di Auschwitz-Birkenau (16 ottobre 1943). All'incontro hanno partecipato, in collegamento live, anche giovani di Kiev, in Ucraina, e Catania.

“Ho bisogno del vostro aiuto perché la persecuzione razziale non si ripeta mai più. Voi siete giovani. Avete la possibilità di costruire il vostro paese e l’Europa. Guardate le persone senza pregiudizi: guardatele negli occhi e cercate di vedere in ciascuno un essere umano. Solo il cuore conta. L’uomo è immagine di Dio. Non lo dimenticate mai. Per questo non giudicate mai un altro essere umano”. Con queste parole ha concluso la sua vibrante testimonianza Rita Prigmore, sinta tedesca sopravvissuta agli esperimenti medici nazisti nel 1943 (vedi Bio) . Il suo intervento ha riacceso i riflettori sull’antigitanismo nella storia europea, culminato con lo sterminio di centinaia di migliaia di rom e sinti durante la seconda guerra mondiale.

L’antigitanismo è fenomeno ancora diffuso in varie società europee. Desta allarme la discriminazione dei rom anche a Roma, dove un esperimento di integrazione è stato bruscamente interrotto dallo sgombero del campo di Tor de’ Cenci lo scorso 28 settembre. Lo ha ricordato con passione una maestra dell’Istituto comprensivo di Via Frignani, che ha illustrato il lavoro finora svolto in favore dell’integrazione dei bambini rom. Nelle scorse settimane gli universitari di Sant’Egidio hanno promosso una raccolta di materiale didattico, alimenti e indumenti per l’infanzia presso le università “La Sapienza” e Roma Tre.

In collegamento da Kiev, un giovane ucraino tornato di recente dal pellegrinaggio di giovani europei ad Auschwitz, ha dato testimonianza della grande forza della visita ai luoghi della Shoah e dell'energia di pace scaturita in tanti giovani europei. Da Catania, un giovane nigeriano che è dovuto scappare dal suo Paese per le tensioni etniche ha raccontato la sua fuga dalla violenza e il "grande viaggio" attraverso Niger e Libia fino alle coste europee.

In preparazione della marcia in memoria del 16 ottobre 1943, la Comunità di Sant’Egidio organizza assemblee e conferenze nelle scuole superiori e nei principali atenei romani con l’intento di promuovere la conoscenza della storia del Novecento e di individuare risposte efficaci alle manifestazioni di antisemitismo, antigitanismo, razzismo e intolleranza diffuse tra le giovani generazioni.

 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
5 Febbraio 2018

Mediatori interculturali, fattore di integrazione in una società plurale: oggi consegna dei diplomi

IT | ID
13 Dicembre 2017
ROMA, ITALIA

Vaccini antinfluenzali: Sant'Egidio e Federazione Medici realizzano campagna per 4 mila soggetti fragili

14 Novembre 2017
ROMA, ITALIA

L'integrazione inizia con la lingua e la cultura: ecco i nuovi diplomati della scuola di italiano di Sant'Egidio a Roma

23 Ottobre 2017
NAPOLI, ITALIA

Percorsi di integrazione dei rom a Napoli

5 Ottobre 2017

5 ottobre, World Teachers' day 2017: Tutti a scuola... di lingua, cultura, e pace!

IT | EN | ID
22 Settembre 2017
WIELICZKA, POLONIA

Aperto in Polonia il convegno dei ''Giovani europei per un mondo senza violenza''

IT | ES | DE | FR | CA | PL
tutte le news
• STAMPA
13 Marzo 2018
RP ONLINE

Flucht, Abi, Studium

10 Febbraio 2018
SIR

50° Sant’Egidio: Gentiloni (presidente del Consiglio), “dalla condizione dei più deboli si misura il benessere autentico di una società”

10 Febbraio 2018
Il Sole 24 ore

Migranti, Gentiloni: sbagliato promettere fine dei flussi

5 Febbraio 2018
SIR

Immigrazione: Comunità Sant’Egidio, oggi anche la ministra Fedeli alla consegna dei diplomi per mediatori interculturali

26 Gennaio 2018
Il Mattino di Padova

«Il dolore è lingua che accomuna»

24 Gennaio 2018
La Stampa

Apre il centro sociale a Sant’Andrea: “Una casa accogliente per tutti”

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
25 Gennaio 2018 | PADOVA, ITALIA

Convegno ''La città del noi, una proposta per Padova''

19 Novembre 2017 | NAPOLI, ITALIA

Consegna dei diplomi della Scuola di Italiano di Sant'Egidio a Napoli

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Corso di Alta Formazione professionale per Mediatori europei per l’intercultura e la coesione sociale

Intervento di Branislav Savic durante la visita di Papa Francesco alla Comunità di Sant'Egidio

Intervento di Francesca, adolescente romana, durante la visita di Papa Francesco alla Comunità di Sant'Egidio

Dati sulla Scuola di Lingua e Cultura Italiana - Comunità di Sant'Egidio

CAMPI ROM RISCATTO CERCASI , Avvenire 2 agosto 2013

Articolo su Credere nr. 18 - Trattoria degli amici

tutti i documenti
• LIBRI

''Una giornata particolare''





Tau Editrice

Le città vogliono vivere





Giuliano Ladolfi Editore
tutti i libri

FOTO

1105 visite

1218 visite

1208 visite

1063 visite

1076 visite
tutta i media correlati