change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
18 Febbraio 2015

Siria: davanti alle speranze di tregua annunciate dall'inviato ONU, rinnoviamo l'appello #savealeppo

Bisogna cercare la pace "in nome di chi soffre", ribadisce il fondatore di Sant'Egidio, Andrea Riccardi

 
versione stampabile

ROMA - La Comunità di Sant’Egidio accoglie con favore l’annuncio dell’Inviato Speciale dell’Onu per la Siria, Staffan de Mistura, su una possibile e imminente tregua di sei settimane per la guerra in corso nella città di Aleppo e fa appello a tutti i responsabili della crisi perché si possa al più presto giungere ad una reale cessazione dei combattimenti.

 Se l’iniziativa a protezione dei civili, che sembra avere già incontrato la disponibilità del governo di Damasco, verrà accolta da tutte le forze presenti in quell’area, rappresenterà un fondamentale passo avanti nella realizzazione dell’appello “Save Aleppo”, lanciato il 22 giugno scorso da Andrea Riccardi per portare finalmente sollievo alla popolazione di questa città, vittima di scontri da oltre due anni.

“Salvare Aleppo – si legge nell’appello del fondatore della Comunità di Sant’Egidio - vale più che un'affermazione di parte sul campo! Si debbono predisporre corridoi umanitari e rifornimenti per i civili”. Nella convinzione che “bisogna imporre la pace in nome di chi soffre” e ricostruire un futuro per questa città, storico crocevia per tanti popoli e luogo di millenaria coabitazione fra musulmani e cristiani.

OGGETTI ASSOCIATI

 LEGGI ANCHE
• NEWS
30 Gennaio 2018

Questa mattina l'arrivo a Roma dei primi corridoi umanitari del 2018 dalla Siria: la via della speranza

IT | ID
25 Ottobre 2017
ROMA, ITALIA

Profughi, i corridoi umanitari fanno mille

IT | ES | FR
12 Settembre 2017
MÜNSTER, GERMANIA

'Aleppo aspetta il ritorno dei suoi vescovi rapiti'. Appello alla riconciliazione del vescovo armeno Marayati all'incontro #stradedipace

IT | DE
11 Settembre 2017
MÜNSTER, GERMANIA

Sant'Egidio, a #stradedipace il grido di dolore della Siria cristiana

IT | EN | ES | DE | NL | ID
15 Potrebbe 2017
NAPOLI, ITALIA

''Come ristabilire la pace in Siria? Riscoprendo Dio nell'altro''. Il vescovo armeno di Damasco a Napoli

IT | HU
17 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Il racconto di Yasmien, prima siriana arrivata con i corridoi umanitari, che studia per diventare mediatore interculturale

tutte le news
• STAMPA
26 Febbraio 2018
Roma sette

Congo e Sud Sudan, Gnavi: «La liberazione ha il nome di Gesù»

30 Gennaio 2018
La Vanguardia

Treinta sirios llegan a Italia con los llamados "corredores humanitarios"

30 Gennaio 2018
Avvenire

Corridoi umanitari. Italia, Francia, Belgio, Andorra: l'Europa che accoglie i siriani

30 Gennaio 2018
Il Sole 24 ore

Corridoi umanitari, a Fiumicino 30 profughi siriani dal Libano

30 Gennaio 2018
Vaticannews

Corridoi umanitari: la collaborazione ecumenica via della speranza

30 Gennaio 2018
La Repubblica

Trenta profughi siriani in Italia grazie ai corridoi umanitari

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
10 Potrebbe 2017 | TORINO, ITALIA

Conferenza sul martirio dei cristiani e il futuro della Siria

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

#savealeppo: salvare aleppo e proteggere i cristiani in medio oriente

#savealeppo: le principali adesioni pervenute

Gli aiuti umanitari in Siria e Libano

Intervento arcivescovo siro-ortodosso Kawak durante la visita di Papa Francesco alla Comunità di Sant'Egidio

Appello della Comunità di Sant'Egidio per la Siria ai leader del G20

Appello della Comunità di Sant'Egidio per la Siria ai leader del G20

tutti i documenti

VIDEO FOTO
20:44
SpecialeTG1: IL CORAGGIO DELLA SPERANZA

741 visite

970 visite

855 visite

986 visite

628 visite
tutta i media correlati