change language
sei in: home - rassegna stampa newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  

Il Ticino

26 Settembre 2014

La Comunità di Sant'Egidio ad Anversa: solo la pace è il futuro

Voci da tutto il mondo contro gli orrori della guerra

 
versione stampabile

La Pace è il futuro. Un'affermazione da sognatori? Ad Anversa la Comunità di Sant'Egidio, e con essa i rappresentanti delle principali religioni del mondo, ha voluto tradurre l'interrogativo che da molti mesi preoccupa tutti in un proposito chiaro e deciso. La Pace è il futuro, anzi deve essere il futuro in un mondo che sta già vivendo una "terza guerra mondiale a pezzetti", come ha detto Papa Francesco.
"Dicono alcuni: non può essere il futuro! Siate realisti! È impossibile evitare i conflitti. La pace non è il futuro! Almeno, per certi popoli... - ha detto il fondatore della Comunità di Sant'Egidio Andrea Riccardi, concludendo l'incontro di Anversa - Un "no" rassegnato, in fondo spietato e indifferente. Questo "no" ha un prezzo: sofferenza per centinaia di migliaia di persone; donne ferite e violentate, bambini a cui è rubata l'infanzia, uomini costretti a fuggire. Gente senza futuro. Noi non vogliamo aggiungere il nostro "no" a quello di tanti altri".
L'incontro di Anversa si inserisce in un cammino che la  Comunità di Sant'Egidio porta avanti, con pazienza e dedizione, da quasi trent'anni, raccogliendo l'eredità dello storico incontro interreligiaso  di Assisi voluto da papa Giovanni Paolo II nel 1986.
Ricordando i cent'anni dall'inizio della prima guerra mondiale, che schiacciò duramente il Belgio, l'incontro di Anversa ha visto riuniti capi religiosi, esponenti del mondo della cultura e autorità politiche dal Medioriente all'America, dal Giappone alla Nigeria, in un dialogo serrato e aperto, con l'intenzione di riaffermare che lavorare per la pace non è un'illusione ingenua, ma un lavoro di realismo e impegno quotidiano, come ha sostenuto con convinzione Andrea Riccardi: "Il dialogo tra le religioni, le culture, le persone, è la risposta adeguata per vivere insieme in regioni e città, sempre più complesse e composite etnicamente e religiosamente. E' una pratica quotidiana, una cultura, che si fa proposta. Anche perché le guerre lasciano sempre il mondo peggiore di come l'hanno inizialmente trovato".
Nel 1986, Giovanni Paolo II ebbe l'intuizione di riunire ad Assisi alcuni rappresentanti delle principali religioni mondiali per pregare insieme ed affermare che nessuna violenza può essere legittimata dalla religione. Dopo quasi trent'anni il messaggio di quel primo incontro si rivela sempre più attuale, oggi che  il mondo è straziato dalla violenza di un terrorismo che agisce nel nome di Dio. Ed è stata significativa ad Anversa la presenza di numerose voci dal mondo musulmano, come ad esempio il Gran Mufti d'Egitto Shawki Ibrahim AbdelKarim Allam, che si sono alzate per dissociarsi dalle azioni dei mujahidin dello Stato Islamico.
La situazione in Iraq è stata naturalmente al centro del dibattito, con la testimonianza di rappresentanti di tutte le comunità etniche e religiose del Paese. Particolarmente toccante è stato l'appassionato appello di Vian Dakhil, parlamentare irachena e rappresentante della comunità yazide, che vede ogni giorno il suo popolo perseguitato, costretto a scappare e a rifugiarsi sulla montagna del Sinjar sotto assedio da parte delle milizie dello Stato Islamico. Musulmani sunniti e sciiti, curdi e cristiani, si sono riuniti allo stesso tavolo per condividere la preoccupazione per un Paese frantumato e minacciato dalla follia estremista. Si è riaffermato da più parti il sostegno per le minoranze cristiane, che rischiano di vedere estinta la propria presenza millenaria in quella che fu la terra di Abramo. Un sostegno che la Comunità di Sant'Egidio ha voluto rendere concreto e accessibile a tutti,  attivando da tempo una sottoscrizione per i cristiani di Siria e Iraq sul proprio sito web www.santegidio.org
Il dialogo, l'incontro, non possono rimanere esperienze isolate, la costruzione della pace richiede un costante impegno anche nelle nostre città, dove spesso la convivenza è una fredda tolleranza e chi è diverso è, se non un nemico, uno sconosciuto.
Dall'incontro di Anversa hanno ripreso forza e voce tante iniziative di pace da cui nessuno deve sentirsi escluso, come disse Giovanni Paolo II ad Assisi nel 1986: "La pace è un cantiere aperto a tutti, non solo agli specialisti, ai sapienti e agli strateghi. La pace è una responsabilità universale: essa passa attraverso mille piccoli atti della vita quotidiana. A seconda del loro modo quotidiano di vivere con gli altri, gli uomini scelgono a favore della pace o contro la pace".
I testi degli interventi e i video dell`Incontro interreligioso di Anversa sono disponibili sul sito web della Comunità di Sant'Egidio, www.santegidio.org. A Pavia, la Comunità di Sant'Egidio ha sede presso la Basilica di San Michele in Corso Garibaldi, dove si riunisce in preghiera il lunedì alle 18.30 e il mercoledì alle 20.30


 LEGGI ANCHE
• NEWS
22 Settembre 2017
SPAGNA

Catalogna, Sant'Egidio: ''Non perdiamo altro tempo, rilanciare il dialogo per uscire dalla crisi''

IT | ES | CA
6 Settembre 2017

Perchè le #stradedipace passano per Münster-Osnabrück? Capire un crocevia della storia europea

IT | DE
13 Luglio 2017
INDONESIA

Una Chiesa in uscita verso periferie e giovani. Congresso di vescovi e religiosi amici di Sant'Egidio in Indonesia

IT | ES | DE | FR | NL
30 Potrebbe 2017
ROMA, ITALIA

Convegno Chiesa cattolica e Cina: Messaggio del card. Parolin augura "spirito costruttivo a cui incoraggia il papa"

IT | ES
30 Potrebbe 2017
ROMA, ITALIA

Chiesa Cattolica e Cina - Andrea Riccardi: ''Con Papa Francesco no all'ideologia ma incontro con la cultura cinese''

IT | ES
29 Aprile 2017

Il nostro compito è quello di pregare gli uni per gli altri domandando a Dio il dono della pace

IT | ES | DE | FR | PT | NL
tutte le news
• STAMPA
11 Novembre 2017
Avvenire

Cristiani e islamici uniti per la pace

30 Ottobre 2017
Notizie Italia News

Il tempo del dialogo, 500 anni dopo ...

16 Settembre 2017
Famiglia Cristiana

La preghiera può spostare montagne di odio

5 Luglio 2017
UCAnews

Indonesian Catholics help poor muslims celebrate Eid

21 Potrebbe 2017
Deutsche Welle

Bundesregierung will Religionen stärker in die Pflicht nehmen

11 Potrebbe 2017
Famiglia Cristiana

Il dialogo: scelta non debole ripiego

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Ahmad Al Tayyeb - Oriente e Occidente - Dialoghi di civiltà - Parigi 2016

Andrea Riccardi - Oriente e Occidente - Dialoghi di civiltà

Antwerp 2014 Peace is The future - Programme EN

Antwerpen 2014 Programma in Italiano

Convegno: Le RELIGIONI e la VIOLENZA

tutti i documenti
• LIBRI

il senso della vita





Francesco Mondadori

Religioni e violenza





Francesco Mondadori
tutti i libri