change language
sei in: home - rassegna stampa newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
10 Gennaio 2016

A Civitavecchia la misericordia «apre» le carceri per il Natale

 
versione stampabile

Il Natale della Misericordia promosso dalla Comunità di Sant'Egidio di Civitavecchia, iniziato con il pranzo in Cattedrale insieme ai senza dimora lo scorso 25 dicembre, è continuato il 4 gennaio nei due istituti penitenziari: la Casa di Reclusione e la Casa Circondariale. Qui la Comunità ha organizzato tre pranzi ai quali hanno partecipato 192 detenuti: 90 uomini presso la Casa di Reclusione, 76 uomini e 30 donne preso la Casa Circondariale. A tavola anche il sindaco di Civitavecchia, Antonio Cozzolino, il direttore della Casa di Reclusione, Patrizia Bravetti, e quello della Casa Circondariale, Rosella Santoro. Erano presenti - insieme al personale amministrativo e alla Polizia Penitenziaria - anche i cappellani dei due istituti, padre Sandro e don Lazare, segno della vicinanza della diocesi al mondo del carcere.
Ottanta volontari - 50 civitavecchiesi, 20 romani e 10 di Santa Marinella - hanno allestito le sale, servito a ta- vola, preparato i regali e mangiato insieme ai detenuti. Fare tre differenti manifestazioni è stato un fatto straordinario, nato dal desiderio di raggiungere più detenuti possibile nell'anno del Giubileo. Un vero Natale di Misericordia come si poteva leggere in uno dei manifesti affissi in sala e come ha ribadito Stefania Tallei, responsabile del servizio in carcere della Comunità di Sant'Egidio nel mondo, durante il saluto iniziale ai detenuti. La città intera ha partecipato alla preparazione dell'evento, con donazioni giunte sia da famiglie che da alcuni ristoranti. Tradizionale il menù: antipasti, lasagne al forno, polpettone, patate, funghi e dolci natalizi. Anche i detenuti hanno collaborato preparando alcune pietanze nelle cucine del carcere. E stata una vera festa, iniziata in un clima sereno e amichevole e terminata in manifastazioni di gioia al momento del brindisi con la consegna dei regali a ognuno dei presenti.
Se il pranzo è ormai una tradizione presso la Casa di Reclusione, era la quinta edizione, per il carcere maschile di Via Aurelia Nord si è trattato della prima esperienza frutto della collaborazione avviata con la Comunità. «La presenza di molti volontari civitavecchiesi - ha sottolineato la direttrice Bravetti - contribuisce a realizzare un carcere "aperto" al territorio e alla comunità». Massimo Magnano, responsabile della Comunità di Sant'Egidio a Civitavecchia, ha ringraziato tutti coloro che hanno reso possibile il "Pranzo di Famiglia" senza separazioni e barriere. «L'amicizia tra diversi, - ha detto - cristiani e musulmani, giovani e anziani, è il vero antitodo alla violenza e alla guerra e via per costruire la pace». Un detenuto, in rappresentanza di tutti i reclusi, ha voluto ringraziare per essersi sentito come tutti, senza il senso di pregiudizio che è la grande umiliazione per chi sta "dentro".


 LEGGI ANCHE
• NEWS
4 Gennaio 2018
PADOVA, ITALIA

'Tutti abbiamo servito tutti': una lettera dal carcere racconta il pranzo di Natale

22 Dicembre 2017
NAKURU, KENYA

In certe parti del mondo, l'acqua è il più bel regalo di Natale: una cisterna per le detenute di Nakuru in Kenya

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
28 Ottobre 2017
BLANTYRE, MALAWI

Dall'abisso alla luce dopo 10 anni: la storia vera di un'ingiustizia riscattata con l'amore in Malawi

IT | EN | ES
14 Agosto 2017
MAROUA, CAMERUN

Imparare a leggere e a scrivere in carcere: inizia qui la libertà

IT | ES | DE | FR
31 Luglio 2017

'E adesso la palla passa a me': storie di solitudine, riscatto e umanizzazione in carcere

29 Luglio 2017
NAPOLI, ITALIA

Un pomeriggio di solidarietà con i detenuti del carcere di Poggioreale a Napoli

tutte le news
• STAMPA
21 Febbraio 2018
Il Messaggero - ed. Civitavecchia

Nasce una catena della solidarietà per combattere il disagio mentale

8 Febbraio 2018
La Provincia di Civitavecchia

L’orgoglio traversale della solidarietà

2 Gennaio 2018
Il Messaggero - ed. Civitavecchia

La comunità di Sant'Egidio offre il pranzo ai detenuti

29 Dicembre 2017
La Stampa

Sant’Egidio e il pranzo della serenità nel carcere

29 Dicembre 2017
Avvenire

Kenya, Natale in cella. Adesso arriva l'acqua

28 Dicembre 2017
Il Messaggero - ed. Civitavecchia

Il freddo è arrivato, ma i ricoveri no slitta ancora il piano per i senzatetto

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI
Comunità di Sant'Egidio

ALCUNI NUMERI DELLA SOLIDARIETA’ NEL 2012 DALLA COMUNITA’ DI SANT’EGIDIO

Comunità di Sant'Egidio

Le carceri in Italia:tra riforma, sovraffollamento e problemi di bilancio. Analisi e proposte delle Comunità di Sant'Egidio

Comunità di Sant'Egidio

Mai così tanti in carcere nella storia dell’Italia Repubblicana

Comunità di Sant'Egidio

CALANO I REATI, MA CRESCONO GLI ARRESTI E LE DETENZIONI

tutti i documenti
• LIBRI

E adesso la palla passa a me





Guida Editori
tutti i libri

FOTO

303 visite

275 visite

266 visite

252 visite

253 visite
tutta i media correlati