change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
4 Settembre 2015 | TIRANA, ALBANIA

Sant'Egidio: dall'Italia all'Albania lo "sbarco al contrario" di chi fu migrante vince muri e paure #peaceispossible

Ex profughi e immigrati attraversano il mare in direzione opposta alle migrazioni di 20 anni fa per dire che l'integrazione è una realtà.

 
versione stampabile

Partiranno questa sera in nave da Bari per Durazzo e da domenica parteciperanno all’incontro internazionale di Tirana “La pace è sempre possibile” (6-8 settembre)
 
ROMA - Ieri, all’inizio degli anni Novanta, alcuni di loro arrivarono in Italia con i gommoni e con le navi, fuggendo impauriti. Immagini che ricordano quelle di questi giorni. Oggi, gli stessi, hanno deciso di fare la traversata alla rovescia. Dall’Italia all’Albania, per dire a tutti, da una parte all’altra del mare, di non avere paura. Perché l’integrazione è possibile. Come è successo a loro nel nostro Paese. Ma anche spiegare che per tentare di fermare l’attuale, grande, esodo dei migranti, l’unica strada è quella di costruire con urgenza la pace dove ci sono i conflitti, non chiudere gli occhi di fronte ai Paesi che soffrono, aiutarli crescere.

E’ “lo sbarco al contrario”: un folto gruppo di immigrati ed ex profughi, ormai “nuovi europei”, ben integrati in Italia, partirà questa sera in nave da Bari alla volta di Durazzo, per poi raggiungere Tirana, dove domenica si aprirà l’incontro internazionale “La pace è sempre possibile”, promosso dalla Comunità di Sant’Egidio. A loro si uniranno, nella stessa nave, giovani italiani provenienti da diverse città, per compiere insieme una traversata controcorrente all’insegna del dialogo e della coabitazione.

“Vogliamo raggiungere l’Albania – spiega Dawood – per lanciare un messaggio forte da questo Paese che ha conosciuto in passato un’emigrazione di massa, ma che oggi è un modello di coabitazione: sappiamo che non si può arrestare l’attuale esodo dal Sud del mondo se non si fa nulla per fermare i conflitti in corso. Le religioni possono fare molto per la pace. Noi ci uniremo a loro, a Tirana, per dire all’Europa e al mondo che non bisogna avere paura. Occorre conoscersi, incontrarsi, lavorare: i muri sono il passato, l’integrazione è il futuro”.

L’appuntamento è alle 19.30 al porto di Bari per partire sulla nave “Claudia Prima”. Domani mattina lo “sbarco al contrario” a Durazzo, poi a Tirana fino all’8 settembre per partecipare all’incontro internazionale “La pace è sempre possibile” dove i “nuovi europei” si uniranno a migliaia tra adulti e “Giovani per la Pace”, provenienti da tutto il continente.

OGGETTI ASSOCIATI
FOTO

668 visite

570 visite

555 visite

576 visite

584 visite
 

 LEGGI ANCHE
• NEWS
5 Febbraio 2018

Mediatori interculturali, fattore di integrazione in una società plurale: oggi consegna dei diplomi

IT | ID
27 Gennaio 2018

Migranti: La guerra in Siria non è finita, ma l’Europa che crede nel futuro continua ad accogliere e integrare. Tra pochi giorni nuovi arrivi con i #corridoiumanitari

IT | FR | NL
18 Dicembre 2017

Giornata Internazionale dei diritti dei migranti: per una cultura del dialogo, dell'accoglienza, dell'inclusione

IT | ES | DE | FR | CA
30 Novembre 2017

Europa e giovani migranti, il futuro va creato in Africa. Un articolo di Andrea Riccardi sul Corriere della Sera

19 Ottobre 2017

Migranti, Sant'Egidio: positiva la riforma del regolamento di Dublino avviata oggi dall'Europarlamento

IT | ES | DE | FR
5 Ottobre 2017
DAKAR, SENEGAL

#PathsofPeace in Senegal

tutte le news
• STAMPA
9 Febbraio 2018
Avvenire

Migrazioni. 7 punti per uscire dall'emergenza: l'agenda delle associazioni cattoliche

6 Febbraio 2018
La Notizia

I rifugiati sono una risorsa. Sant’Egidio: toni sbagliati

6 Febbraio 2018
Giornale di Sicilia

«Ma l'integrazione da noi è possibile»

18 Gennaio 2018
Internazionale

La Sicilia si salva con gli immigrati

15 Gennaio 2018
Corriere della Sera

Andrea Riccardi. Francesco traccia la differenza tra immigrazione e invasione

13 Gennaio 2018
SIR

Belgio: vescovi in visita alle famiglie di profughi accolti nelle diocesi

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Programma Tirana 2015 - La Pace è sempre possibile - ITALIANO

tutti i documenti